WRC | Messico: Ogier allunga su Suninen, stop per Neuville

WRC | Messico: Ogier allunga su Suninen, stop per Neuville

La prima tappa del Rally del Messico 2020 è andata in archivio dopo un altro colpo di scena “mondiale”. Durante la PS9, inizialmente cancellata per il rogo di Esapekka Lappi nella PS7 ma poi svoltasi regolarmente, la Hyundai di Thierry Neuville si è fermata per una panne tecnica costringendo il belga al ritiro anticipato per la giornata di venerdì. Fine dei giochi per il vice-iridato, che oggi ripartirà con la Rally2.

Nessun problema per Sébastien Ogier, invece. Nonostante la cancellazione della PS8 gli abbia impedito di trarre ulteriore beneficio dalla giornata di grazia di ieri, la sua leadership al termine del giro pomeridiano è arrivata a 13″2 su Teemu Suninen, autore di un venerdì regolare da una posizione di partenza decisamente favorevole.

Chi ha risentito dell’annullamento di una prova speciale è sicuramente Ott Tänak, che necessitava di macinare chilometri per recuperare terreno dopo i problemi della mattinata. L’estone ha vinto le uniche due prove vere e proprie svoltesi, la PS7 e la PS9, risalendo al quarto posto ad appena due decimi da Elfyn Evans. Il gallese è stato abile a riprendersi la posizione sul campione del mondo nella superspeciale cittadina che ha concluso la giornata, garantendosi il diritto a partire dopo la Hyundai #8 nella seconda tappa. Il distacco dei due da Suninen è di 20 secondi, 33 rispetto a Ogier.

In lotta per il podio c’è anche Kalle Rovanperä, autore del miglior tempo nella PS12 nel centro di León. Dopo la foratura patita in mattinata, il giovane asso del team Toyota ha potuto affrontare il giro pomeridiano con più sicurezza e i tempi, ovviamente, sono stati competitivi. Nella seconda giornata partirà con 2″5 da recuperare su Evans ma l’ordine di partenza sarà a suo svantaggio.

Come detto, anche Esapekka Lappi è stato costretto ad abbandonare la competizione. Al termine della PS7, la Ford #4 ha iniziato a perdere copiosamente olio e subito si è scatenato un incendio che in pochi minuti ha divorato l’intera vettura. Desolazione sia per il pilota finlandese, che si trovava quarto e stava correndo un altro rally di pregevole fattura, sia per il team M-Sport, che pur essendo ufficiale Ford non dispone del budget dei due avversari e dovrà pertanto correre ai ripari in vista dei prossimi round. La classifica delle WRC Plus si completa quindi con la terza Ford, quella di Gus Greensmith, sesta ad oltre un minuto dal leader.

Fuori dai giochi anche Daniel Sordo, nuovamente fermo lungo la prova di El Chocolate per un problema di surriscaldamento del motore. Lo spagnolo è stato costretto al ritiro definitivo e probabilmente non ripartirà nemmeno oggi.

Tra le vetture R5 la situazione è rimasta sostanzialmente invariata. Nella classe WRC-2 Pontus Tidemand ha portato a 51″1 il suo vantaggio su Nikolay Gryazin, mentre nella WRC-3 Marco Bulacia ha aperto a due minuti e 45 secondi il suo margine su Emilio Fernández; per quanto riguarda il gradino più basso del podio dei privati, Kajetan Kajetanowicz ha incassato sei minuti di penalità per essersi presentato in anticipo al controllo orario della PS3 lasciando campo libero a Ricardo Triviño. Gianluca Linari ha invece recuperato la quinta piazza.

La seconda tappa del Rally del Messico prenderà il via alle 15:58 italiane.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

924FollowersFollow
1,679FollowersFollow
WRC | Messico: Ogier allunga su Suninen, stop per Neuville 3
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE