WRC | Germania: foratura per Neuville e Ogier, tripletta Toyota

WRC
Germania: foratura per Neuville e Ogier, tripletta Toyota

Tänak in fuga, 32"4 su Meeke. Neuville è quinto, Ogier ottavo di 24 Agosto 2019, 21:17

Un Rally di Germania che fino a stamattina non aveva offerto grandi colpi di scena si è rifatto con gli interessi in questo sabato pomeriggio. Il doppio passaggio della Panzerplatte ha fatto due vittime illustri, con Thierry Neuville vittima di una foratura nel primo giro e un Sébastien Ogier a cui è capitata la stessa sorte nel secondo; strada spalancata per Ott Tänak, che ha proseguito la sua marcia inesorabile e domani dovrà difendere un buon vantaggio sui suoi due compagni di squadra, che avranno il compito di completare la tripletta Toyota.

Tänak, autore del miglior tempo nei primi passaggi dell'Arena e della Panzerplatte, ha visto calare il suo vantaggio su Meeke a 32"4 dopo un secondo passaggio più prudente. L'estone è restato alla larga dai guai, conscio di essere di fronte ad una situazione potenzialmente eccezionale per il campionato. Meeke e Latvala invece si sono dati battaglia per tutto il pomeriggio e alla fine il nordirlandese è riuscito a mettere 9"4 tra sé e il finnico: vantaggio non di totale sicurezza ma sicuramente incoraggiante. Per Toyota sarà importante conservare questa tripletta, che peraltro nel WRC manca da quattro anni esatti: proprio in Germania, nel 2015, furono gli stessi Ogier e Latvala, insieme ad Andreas Mikkelsen, a firmare la quarta e ultima tripletta del ciclo vincente di Volkswagen.

La quarta posizione è stata ereditata da Daniel Sordo, il pilota più veloce in assoluto lungo le otto prove speciali di oggi. Lo spagnolo ha un distacco di 29 secondi dal podio e domani sarà molto probabilmente incaricato di cedere la posizione a Neuville, distante 24"4 dopo la foratura sopracitata a cui ha fatto seguito anche un testacoda nel secondo passaggio della Panzerplatte. Sul traguardo finale di giornata, Neuville ha avuto ragione di un Mikkelsen lontano parente del pilota capace di salire sul podio per ben tre volte in questo rally.

Il norvegese potrebbe peraltro salvare Esapekka Lappi da un altro gioco di squadra. Il finnico, nonostante un feeling molto carente con la sua Citroën, ha accorciato a 5"8 le distanze con la Hyundai #89 e ora il team francese si trova nella situazione di dover scegliere tra il lasciar passare Ogier e il dare l'assalto alla posizione di Mikkelsen. Dopo la foratura rimediata nell'ultima frazione di oggi, Ogier deve recuperare 26"6 sul compagno di squadra.

A completare la top ten sono sempre Gus Greensmith e Takamoto Katsuta, con il britannico della Ford che ha superato il nipponico della Toyota grazie anche ad una foratura rimediata da quest'ultimo nella PS14. Positiva anche la giornata di Teemu Suninen, quarto nella riepilogativa della seconda tappa ma fuori dai giochi già dalla PS2 di ieri mattina.

La più difficile e storica prova speciale di questo rally non ha risparmiato nemmeno Ján Kopecký, che ha danneggiato la ruota posteriore sinistra nel secondo passaggio. Inconveniente che è costato pochi secondi al ceco della Škoda, poiché Éric Camilli ha danneggiato la sua Ford contro un muretto recuperando solo una trentina di secondi nella PS15. La vittoria della WRC-2 Pro sarà quindi affare privato tra questi due piloti, divisi ora da 34 secondi. Sul podio degli ufficiali è risalito Kalle Rovanperä, che ha beneficiato della doppia foratura di Mads Østberg (entrambe sulla Panzerplatte, una per giro) per rimettersi alle spalle il norvegese di 40"5.

Parla tedesco, invece, la classifica delle WRC-2 private. Fabian Kreim dovrà difendere domani un margine di 16"9 su Marijan Griebel, mentre Kajetan Kajetanowicz dista ulteriori 8"5 dalla Škoda del team di Raimund Baumschlager. Quarto Fabio Andolfi, a 14"1 dal tre volte campione europeo rally.

La giornata di domani proporrà quattro prove speciali per un totale di 79,5 chilometri. Questo Rally di Germania è ancora tutto in divenire.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull



Condividi