WRC | Finlandia: Tänak torna al comando, Meeke out

WRC
Finlandia: Tänak torna al comando, Meeke out

Il nordirlandese e Latvala sbattono nella PS14, ma il finnico mantiene il secondo posto di 03 Agosto 2019, 12:23

Dopo una prima tappa relativamente tranquilla, il giro mattutino del sabato in Finlandia ha offerto i primi veri colpi di scena e a pagare sono stati i piloti Toyota. Nella PS14, una roccia posta all'esterno di una veloce curva a destra è costata il 1000 Laghi a Kris Meeke e ha rischiato di danneggiare seriamente anche il rally di Jari-Matti Latvala. Particolarmente sfortunato il nordirlandese, che ha distrutto la sospensione posteriore sinistra ed è stato costretto allo stop, mentre Latvala se l'è cavata con una foratura e ha potuto proseguire la sua corsa.

Con una posizione di partenza migliore rispetto a ieri, Ott Tänak ha ripreso a dominare in lungo e in largo. Due scratch su quattro prove speciali per l'estone, che approfittando della foratura di Latvala si è portato a 13"8 di vantaggio sul compagno di squadra, che comunque si è aggiudicato la PS15 dopo il misfatto.

Sempre terzo Esapekka Lappi, che con la sua Citroën è restato quantomeno nella scia di Latvala chiudendo la mattinata a 2"3 dalla Toyota #10. Tra il podio e gli inseguitori si è aperto un deciso gap, con Andreas Mikkelsen risalito in quarta piazza ma ora distante 23"6 dal finlandese della Citroën.

Nonostante qualche malanno che gli ha impedito di dormire nella notte, il giro mattutino di Sébastien Ogier è stato più che competitivo. Il francese è riuscito a scavalcare Craig Breen nel corso della PS14 recuperando la quinta posizione, portandosi a 1"5 da Mikkelsen dopo la buona prestazione della PS15. Breen ha proseguito l'ottimo lavoro svolto nella prima tappa, non riuscendo a contenere la rimonta di Ogier ma mantenendosi in lotta per il quarto posto.

Continua, invece, il difficile Rally di Finlandia di Thierry Neuville. Dopo la deludente giornata di ieri il belga deve nuovamente fronteggiare una posizione di partenza sfavorevole e, pur avendo trovato un discreto compromesso col set-up della sua Hyundai, i tempi faticano ancora ad arrivare. Il distacco da Tänak è arrivato ormai al minuto, quello da Ogier è attorno ai 20 secondi.

In grossa difficoltà di assetto anche le Ford, con Teemu Suninen ancora nono e distante ormai 37"7 da Neuville e Gus Greensmith costantemente lontano dal passo dei migliori. Il britannico si trova a tre minuti di distacco dal capoclassifica e a uno e mezzo dal compagno di squadra. Molto lontano anche Jouni Virtanen, alla prima esperienza su una WRC Plus, attualmente in ritardo di 18 minuti da Tänak sulla Ford del team JanPro.

Al termine di un altro giro spettacolare, Kalle Rovanperä ha ulteriormente aumentato il suo già importante vantaggio tra le WRC-2. Pierre-Louis Loubet, a sua volta mattatore tra i privati, paga un minuto dal finlandese e ha lo stesso vantaggio su Jari Huttunen, che in mattinata ha scavalcato Nikolay Gryazin per il secondo posto dei privati. Éric Camilli, secondo e ultimo tra le R5 ufficiali, ha più di tre minuti di ritardo da Rovanperä: la nuova Fiesta R5 si sta rivelando piuttosto difficile da mettere a punto in un rally particolare come il 1000 Laghi e, probabilmente, anche la minore esperienza del francese rispetto ad un pilota di casa sta facendo la differenza in negativo.

Nel mondiale junior la situazione è tornata a vantaggio degli svedesi. Tom Kristensson ha mantenuto la leadership portando a 34"2 il suo vantaggio su Dennis Rådström, mentre Jan Solans è scivolato in quinta piazza alle spalle di Roland Poom e Sami Pajari. Nonostante le difficoltà di questo weekend, grazie ai ritiri altrui Enrico Oldrati è riuscito a recuperare un piazzamento a punti, decimo.

Alle 14:08 italiane scatterà il giro pomeridiano del sabato, che dirà ancora tanto sull'esito finale di questo Rally di Finlandia.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull


Condividi