WRC | Catalunya: Sordo è il primo leader, Ogier tradito dal servosterzo

WRC
Catalunya: Sordo è il primo leader, Ogier tradito dal servosterzo

Il francese è fuori dai giochi nella PS2, a oltre tre minuti e mezzo dal battistrada di 25 Ottobre 2019, 13:52

Sono bastati ben pochi chilometri, in questo Rally di Catalunya, per chiudere una piccola parte dei giochi iridati. Dopo avere conquistato la PS1, Sébastien Ogier si è ritrovato senza servosterzo lungo la PS2 perdendo un totale di tre minuti e mezzo in due prove speciali e, con essi, anche le poche speranze residue di vincere il suo settimo titolo mondiale in questa stagione. Il rally del pilota francese ripartirà oggi pomeriggio dalla 28esima posizione, troppo lontano per poter ancora impensierire Ott Tänak. Un inconveniente che ha scatenato polemiche anche su Twitter da parte della moglie di Ogier, la conduttrice e pit reporter del DTM Andrea Kaiser, che si è letteralmente scagliata contro la scarsa competitività mostrata dalla Citroën C3 durante questo 2019.

Tornando alla cronaca di questa prima mattinata catalana, il leader della corsa dopo tre prove speciali è l'idolo di casa Daniel Sordo. Classificatosi secondo in tutte e tre le frazioni di stamani nonostante una piccola foratura nella PS3, il pilota Hyundai si è messo alle spalle Thierry Neuville per un secondo esatto, mentre il belga vincitore della PS2 sta finora adempiendo al suo dovere precedendo proprio Tänak di 6"5. Il vice-campione del mondo dovrà comunque recuperare almeno 11 lunghezze sull'estone per portare la lotta mondiale in Australia.

Una classifica tuttora molto corta vede la Ford di Elfyn Evans in quarta posizione, a 10"9 dal leader, davanti alla Toyota di Kris Meeke. Poco redditizia la scelta di gomme del gallese, che come tutti i piloti a parte i tre pretendenti al titolo e Meeke ha optato per una maggioranza di gomme dure rispetto a quelle medie. Il fondo umido che i piloti hanno trovato sia nelle parti ghiaiose che in quelle asfaltate ha reso complicata la vita di chi ha deciso di montare le coperture più dure, che ovviamente garantiscono meno grip.

Sébastien Loeb, che ha deciso di utilizzare solo gomme dure nel giro mattutino, ha pagato qualche secondo in più nelle prime due prove ma poi ha staccato il miglior tempo nella terza risalendo al sesto posto assoluto a 11"9 di ritardo. I soliti problemi di handling sulla Citroën hanno invece disturbato Esapekka Lappi, settimo a concludere un lungo plotone di vetture racchiuse in una dozzina netta di secondi.

Più distante Jari-Matti Latvala, in carenza di grip sulla sua Toyota e già attardato di 22 secondi; difficoltà anche per Teemu Suninen, che come il compagno di squadra ha scelto tre gomme dure e due medie ma non è riuscito nemmeno a trovare un ritmo competitivo sul fondo misto. Il finnico inizierà il giro pomeridiano a 27"3 da Sordo, davanti al solo Takamoto Katsuta per quanto riguarda le WRC Plus. Il giapponese, al volante della quarta Toyota Yaris, ha iniziato in maniera molto prudente pagando un minuto pieno in tre frazioni.

Citroën che può consolarsi solo parzialmente con la leadership in WRC-2 firmata Mads Østberg. Il norvegese ha staccato di 9"2 Pierre-Louis Loubet nel giro mattutino, con il francese che ovviamente preferisce fare la corsa sugli avversari per il titolo privati; c'è comunque la soddisfazione di precedere di 7"6 la Škoda ufficiale del neo campione del mondo cadetto Kalle Rovanperä, terzo assoluto e secondo nella categoria Pro. Podio dei privati completato finora dalla Volkswagen di Ole Christian Veiby e dalla Citroën di Éric Camilli, mentre la top 3 degli ufficiali è chiusa da uno Ján Kopecký in difficoltà (21° assoluto) dopo la foratura occorsa a Gus Greensmith.

La ripetizione delle tre prove della mattinata prenderà il via alle 15:26.

Classifica:

Immagine copertina: Hyundai Motorsport Twitter



Condividi