WRC | Catalunya: Neuville allunga, Tänak in lotta con Sordo e Loeb

WRC
Catalunya: Neuville allunga, Tänak in lotta con Sordo e Loeb

L'estone si giocherà il secondo posto domani, piazzamento fondamentale in ottica iridata di 26 Ottobre 2019, 18:27

Il giro pomeridiano del sabato del Rally di Catalunya ha visto Thierry Neuville guadagnare ulteriore vantaggio nella rincorsa al suo terzo successo della stagione 2019. Il belga ha conquistato solo la superspeciale di Salou ma a fine giornata la classifica generale lo vede forte di 21"5 su Daniel Sordo, il quale sarà però chiamato ad una mattinata col coltello tra i denti domani.

La lotta per il secondo posto vedrà infatti impegnati lo stesso Sordo, Ott Tänak e Sébastien Loeb, racchiusi in 3"7. Il leader del mondiale ha vinto tutte e tre le prove speciali del pomeriggio scavalcando poi Loeb al termine dell'ultima breve frazione; una posizione che gli garantirà meno vantaggio rispetto ad oggi, poiché dovrà partire alle spalle del francese e non più davanti ad entrambe le Hyundai, ma il passo mostrato in questa giornata può far ben sperare in ottica titolo anticipato. Seppure a fatica Sordo è riuscito a tenersi la posizione sulla Toyota #8, mentre Loeb è crollato nel corso di questo pomeriggio perdendo un totale di 15"8 dall'estone.

Situazione invariata nelle posizioni di rincalzo, con Jari-Matti Latvala quinto e impegnato a difendere i punti costruttori di Toyota mentre le Ford di Elfyn Evans e Teemu Suninen viaggiano ancora in tandem, lontani oltre un minuto dal battistrada. Ottava posizione per Sébastien Ogier, che dista due minuti e 45 da Suninen e ormai punta dritto alla Power Stage conclusiva per portare a casa qualche punto aggiuntivo.

Lontano dai punti Takamoto Katsuta, che dopo i problemi al cambio della mattinata ha un ritardo di quasi 16 minuti dal secondo posto. Domani tornerà in gara anche Kris Meeke, ritirato stamattina per un incidente, mentre la Citroën di Esapekka Lappi è stata ritenuta irreparabile nel weekend in corso.

Situazione piuttosto serrata tra le WRC-2, con le Citroën di Mads Østberg ed Éric Camilli separate da tre secondi netti ma effettivamente non in lotta tra loro, poiché il norvegese guida una vettura ufficiale a differenza del francese. L'unica speranza di ribaltare questo dominio del Double Chevron era riposta in Kalle Rovanperä, ma il finlandese è andato a sbattere nella superspeciale danneggiando la ruota posteriore sinistra e perdendo oltre 40 secondi; Ján Kopecký ha dunque scavalcato il compagno di squadra per 9"4, prendendosi la seconda posizione tra gli ufficiali e la terza assoluta. Per la piazza d'onore dei privati, Pierre-Louis Loubet ha 18 secondi di margine su Kajetan Kajetanowicz e conservando il vantaggio guadagnerebbe altri tre punti importanti per il campionato. La superspeciale di Salou è costata carissimo anche a Nikolay Gryazin, fermatosi lungo il percorso dopo un incidente, e a Fabio Andolfi, scivolato in settima posizione di categoria dopo avere commesso lo stesso identico errore di Rovanperä. Per il russo la corsa al titolo dei privati è praticamente finita e la stessa sorte è toccata a Benito Guerra, costretto al ritiro nella PS12 per problemi meccanici.

Alle 7:41 di domani inizierà l'ultima e decisiva tappa del Catalunya 2019. Quattro prove speciali per un totale di 74 chilometri.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull



Condividi