WRC | Catalunya: Loeb vola nel giro pomeridiano e passa in testa!

WRC
Catalunya: Loeb vola nel giro pomeridiano e passa in testa!

Doppio scratch per il nove volte iridato, Neuville scavalca Sordo di 25 Ottobre 2019, 18:52

La prima tappa del Rally di Catalunya si è conclusa con Sébastien Loeb al comando. Il nove volte campione del mondo ha piazzato due scratch su tre prove speciali nel pomeriggio realizzando un tempo stratosferico nella frazione tra La Fatarella e Vilalba: sfruttando una situazione di terreno migliore sulla ghiaia, Loeb ha staccato Kris Meeke di 8"9, Thierry Neuville di 11"2 e Daniel Sordo di 21"7, completando definitivamente il suo recupero iniziato dalla sesta piazza.

La classifica generale vede una tripletta Hyundai, con Neuville che ha scavalcato Sordo proprio sul traguardo finale di giornata. Lo spagnolo, dopo avere centrato la PS4, è crollato nella frazione più lunga scivolando in un solo colpo dalla prima alla terza piazza a 7"6 da Loeb. Neuville si è messo invece nelle condizioni migliori per tornare finalmente alla vittoria di un rally, visto che il distacco da Loeb è di 1"7 e all'occorrenza il francese non esiterà ad aiutare il compagno di squadra in lotta per il mondiale.

Un venerdì molto tranquillo per Ott Tänak, conscio del fatto che il Catalunya è ancora molto lungo e che l'importante sarà evitare ogni genere di problema. Nell'ultima prova di giornata l'estone ha pagato 18"7 a Loeb perdendo anche la quarta posizione su Meeke, ma questo lo avvantaggerà in vista della tappa di domani, interamente su asfalto. Il gap tra le due Toyota è di 8"7 mentre Jari-Matti Latvala è risalito al sesto posto dopo un buon giro pomeridiano, a 8"4 dal leader del mondiale. Un feeling decisamente migliorato per il finlandese, autore anche del secondo tempo a pari merito con Sordo nella PS5.

Un problema al motore è costato diversi secondi a Elfyn Evans nella PS6. La Ford del gallese ha accusato perdite di potenza lungo l'ultima prova, pertanto il figlio d'arte ha perso quasi 40 secondi scivolando in settima posizione. Poco lontano da Evans nella generale c'è Teemu Suninen, buon secondo nella PS4 ma ancora una volta discontinuo sul terreno ghiaioso. La giornata di domani, con le due Fiesta al via in terza e quarta posizione, potrebbe riservare qualche soddisfazione in più.

Nono Takamoto Katsuta, distante quasi due minuti dalla leadership. Un problema meccanico ha invece messo fine alla giornata di Esapekka Lappi nella PS5: il finlandese è sceso molto velocemente dalla sua Citroën imbracciando l'estintore, ma per fortuna nessun principio d'incendio si è verificato sulla C3 #4. Il weekend del team di Satory è nei fatti terminato, almeno per quanto riguarda la categoria principale, con un Sébastien Ogier ormai demoralizzato e autore di tempi distanti da quelli di riferimento; il campione del mondo ha comunque la possibilità di centrare ancora un risultato a punti, trovandosi ad un minuto dal decimo posto assoluto.

Molto meglio, sempre in tema di Citroën, la classe WRC-2. Mads Østberg ha ulteriormente ampliato il suo vantaggio su Pierre-Louis Loubet portandosi a 14"8 sul francese, che continua però a guidare la graduatoria dei privati. Éric Camilli ha ricucito lo strappo sul connazionale, chiudendo la tappa a 1"5 di distacco, mentre Ole Christian Veiby ha conservato una piazza sul podio al volante della Volkswagen. Insolitamente remissivo Kalle Rovanperä, che ha concluso la giornata ad oltre 40 secondi da Østberg, mentre Ján Kopecký ha pagato altri 25 secondi al compagno di squadra ma domani potrà cambiare passo sull'amato asfalto. Per quanto riguarda gli altri piloti in gioco per il mondiale cadetto dei privati Kajetan Kajetanowicz occupa la quarta piazza davanti a Nikolay Gryazin, mentre Marco Bulacia è ottavo e precede Benito Guerra. Settima posizione per Fabio Andolfi, costretto allo stop nella PS6 a causa di una foratura Simone Tempestini.

Sette prove speciali in programma domani, per un totale di quasi 122 chilometri tutti su asfalto. Primo semaforo verde alle 9:00.

Classifica:

Immagine copertina: Red Bull



Condividi