World SX | Presentati i quattro piloti del team Pipes Motorsports Group

Federico Benedusi - 15 Settembre 2022 - 18:02

A guidare le Suzuki saranno Rodríguez e Hartranft nella WSX, Weltin e Schwartz in SX2


Anche Pipes Motorsports Group, team conosciuto nei campionati americani come HEP Motorsports, ha annunciato la sua quaterna di piloti che gareggerà nel World SX a partire dal prossimo 8 ottobre, con il Gran Premio di Gran Bretagna che darà il via alle danze a Cardiff.

Tre dei quattro rappresentanti della scuderia dell’ex pilota Dustin Pipes provengono dai campionati americani e il quarto vanta comunque esperienze nella serie più prestigiosa del supercross, oltre ad apparizioni nel mondiale motocross. Nella classe WSX ci saranno Brandon Hartranft e il venezuelano Anthony Rodríguez, mentre in SX2 correranno Marshal Weltin e Dilan Schwartz.

Hartranft, 24enne del New Jersey, è senza dubbio un ottimo prospetto del motocross americano e lo dimostra il fatto che in cinque stagioni di professionismo sia già riuscito a cogliere piazzamenti a podio sia nel Supercross che nel National, quando era in forza al team KTM Troy Lee Designs nella classe 250cc, oltre ad avere concluso il campionato 450cc del 2022 con una salda top ten proprio in sella alla Suzuki. Nella seconda parte di stagione Hartranft ha incassato cinque top ten con due ottavi posti come miglior risultato, decisamente niente male visti i pochi mezzi a disposizione in confronto ai grandi team ufficiali d’Oltreoceano.

Un altro pilota in rampa di lancio fino alle vicissitudini che hanno imperversato sul nostro pianeta all’inizio del 2020 è proprio Rodríguez, 27enne nativo di Los Taques in Venezuela. Il sudamericano si era messo in mostra sullo scenario statunitense concludendo per quattro volte in top ten nella classe 250cc Est del Supercross tra il 2015 e il 2018, ma nel 2020 è rimasto fuori dai giochi dovendo ripiegare su serie più vicine a casa sua. Nel 2022 si è così aggiudicato il titolo brasiliano di supercross come pilota ufficiale di Honda Brasile, ribadendo le sue buone capacità nelle competizioni indoor. Tra il 2017 e il 2019 è stato saltuariamente protagonista anche nel mondiale motocross, con un quinto posto nel Gran Premio di Svizzera 2018 della MX2 come miglior piazzamento iridato.

Professionista dal 2020, il californiano Schwartz ha legato la sua carriera al marchio Suzuki portando a casa risultati di assoluto rilievo nella classe 250cc dei campionati americani con il team BarX Racing. Il decimo posto finale del National 2021 non è stato ripetuto quest’anno a causa di vari problemi fisici che gli hanno permesso di prendere parte ad appena otto eventi in tutto il 2022, ma in buone condizioni di forma è riuscito a raggiungere una nona posizione anche nell’indoor (Atlanta #3) nel corso del Supercross 2021.

World SX | Presentati i quattro piloti del team Pipes Motorsports Group

Il legame tra Weltin e Pipes risale invece a questa estate, quando l’ex pilota di Fresno lo ha messo in sella ad una delle sue RM-Z 450 per sostituire Justin Bogle nel National. Il pilota del Michigan ha svolto bene il suo ruolo terminando il campionato al 15° posto, con un decimo a Red Bud come miglior piazzamento parziale, e rafforzando in breve tempo una collaborazione nata quasi per caso. Più limitata è la sua esperienza nel supercross, iniziata nel 2016 prima di un trasferimento in Europa e ripresa solo nel 2019 con risultati altalenanti. Per questo motivo a differenza di quanto accaduto nel National, per incamerare più esperienza, nel World SX Weltin correrà su una 250cc.

“Il mondiale Supercross ha svolto un lavoro formidabile nel predisporre questa stagione d’esordio, per permettere a team e piloti di mettere in mostra le proprie capacità su uno scenario globale”, ha detto Pipes. “Il primo Gran Premio è dietro l’angolo e ci sentiamo pronti a competere per i podi sia in 250cc che in 450cc con i nostri talentuosi piloti. Con la nostra squadra ufficialmente pronta per il campionato, siamo entusiasti di vedere quale sarà il nostro livello in confronto agli altri team e ad alcuni dei migliori piloti al mondo. Pensiamo di avere una buona chance di vincere un titolo mondiale”.

Immagini: Suzuki Racing