WMX | GP Germania 2024: impresa di Larissa Papenmeier, vittoria dopo quasi tre anni

WMX | GP Germania 2024: impresa di Larissa Papenmeier, vittoria dopo quasi tre anni

MXGP
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
2 Giugno 2024 - 10:44
Home  »  MXGP

A 34 anni la tedesca vince nel Gran Premio di casa, grazie alla penalità di Valk in gara-2; occasione sprecata per Fontanesi

Un’altra immensa pagina di storia del motocross è stata scritta nel Gran Premio di Germania del WMX a Teutschenthal. A 34 anni e a quasi tre dall’ultimo successo (Gran Premio del Trentino 2021), Larissa Papenmeier è tornata alla vittoria nel mondiale femminile compiendo una vera e propria impresa personale: per la pilota di Wiesbaden, spinta da un’insolita accoppiata di moto Honda e gomme Bridgestone, è l’ottavo centro in carriera e il terzo nell’evento casalingo dopo quelli conseguiti nel 2007 e nel 2010.

Due manche disputatesi in condizioni del tutto opposte. Dal sole del sabato pomeriggio si è passati alla pioggia e al terreno pesante della domenica mattina e l’esperienza di Papenmeier (quarta in gara-1) è emersa permettendole di raggiungere un traguardo più che mai insperato, visti i risultati più recenti. A spianarle la strada è stata la penalità inflitta a Lynn Valk, vincitrice per distacco di gara-2 ma retrocessa di due posizioni per non avere rispettato un regime di bandiera gialla: l’olandese è scivolata al terzo posto permettendo alla tedesca di raggiungere il successo di manche e di conseguenza quello assoluto.

Weekend a due facce per Daniela Guillén, dominatrice di gara-1 dall’inizio alla fine ma protagonista di una vera e propria epopea sotto la pioggia di gara-2. Caduta al primo giro, la pilota spagnola è ripartita con la sua Gas Gas priva del parafango anteriore finendo per centrare un’altra avversaria poche curve più tardi; raggiunto il quarto posto con una formidabile e tenace rimonta, la vincitrice del Gran Premio di Spagna è finita nuovamente a terra ma proprio all’ultimo giro ha avuto di nuovo ragione di Sara Andersen, incassando 18 punti e uscendo da Teutschenthal con gli stessi punti della vincitrice.

Lotte van Drunen ha limitato i danni rispetto alla più ispirata avversaria, perdendo di fatto una sola lunghezza nel computo totale. Prima frazione di grande sofferenza per la rappresentante del team Yamaha de Baets, incapace di trovare un ritmo che le consentisse di destreggiarsi tra canali e doppiate (troppo, come si può evincere dai cronologici di alcune wildcard) più lente e terza dopo un sorpasso eccessivamente sofferto e laborioso nei confronti della stessa Papenmeier. In gara-2 l’olandese è partita ancora una volta nelle retrovie ma è riuscita a trovare spazio più rapidamente, inserendosi in seconda piazza dopo la sanzione inflitta alla connazionale Valk.

Kiara Fontanesi ha invece sprecato un’occasione forse irripetibile per raggiungere quella vittoria numero 22 che manca dalla stessa stagione dell’ultima vittoria (prima di oggi) di Papenmeier. Seconda in gara-1 con una performance molto solida, la parmense stava occupando (sempre in considerazione della penalità a Valk) la stessa posizione anche in gara-2 e il gradino più alto del podio overall sembrava ormai molto vicino, ma ad un minuto dallo scadere del tempo regolamentare è finita a terra impiegando molto tempo per ripartire; una nuova scivolata l’ha retrocessa ottava di manche e quinta assoluta, alle spalle anche di Valk.

Le altre italiane in gara non sono riuscite ad acciuffare punti né col sole né con la pioggia: Gaia Franchi, Cecilia Polato ed Emanuela Talucci sono rimaste fuori dalla top 20 in entrambe le manche.

Tra le protagoniste mancate di Teutschenthal c’è naturalmente Courtney Duncan, che ha rimediato un infortunio al ginocchio durante un allenamento in settimana. La neozelandese è in forse anche per il prossimo Gran Premio e ormai si può considerare fuori dalla corsa per il titolo, proprio quando i risultati di Lugo sembravano averla rimessa in carreggiata.

Con il punticino recuperato sulla Talkessel, Guillén ha ridotto ad otto lunghezze il suo distacco da van Drunen in classifica generale: 183 punti per l’olandese, 175 per la spagnola. Valk ha raggiunto Fontanesi per il terzo posto, con 141 punti a testa, mentre grazie al successo di casa Papenmeier è risalita in sesta posizione a quota 122.

Il quinto e penultimo round del WMX 2024 andrà in scena tra due settimane e si tratterà del Gran Premio d’Italia sulla leggendaria pista di Maggiora.

Classifica:

Campionato piloti:

Immagini: Alessandro Padoan

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live