WEC | SMP Racing chiude il programma LMP1

WEC
SMP Racing chiude il programma LMP1

Si riduce a sei il numero di vetture impegnate nella categoria regina di 08 Luglio 2019, 21:10

Ad appena due settimane dai test di Barcellona, il WEC (e in particolar modo la categoria LMP1) ha perso un importante tassello nel team SMP Racing. La squadra russa, che nella stagione 2018-2019 ha corso con due BR1 motorizzate AER in partnership tecnica con ART Grand Prix, ha deciso di chiudere il suo programma nella categoria regina avendo raggiunto il risultato che, stando alle parole del fondatore di SMP, contava maggiormente.

"Il nostro obiettivo è sempre stato quello di vincere", ha detto Boris Rotenberg. "Credo che il nostro team abbia raggiunto questa vittoria cogliendo il miglior risultato possibile a Le Mans in date circostanze. Dopo l'ultima gara a Le Mans, SMP Racing ha deciso di lasciare il WEC. Il nostro team non correrà nella stagione 2019-2020. Per noi è stata una stagione difficile, abbiamo lavorato tantissimo sulla BR1. Come risultato abbiamo dimostrato a tutti che un team russo con piloti russi e vettura russa può raggiungere risultati di rilievo in uno dei campionati mondiali più difficili e in una gara prestigiosa come la 24h di Le Mans. Questo è un meritato successo per tutti coloro che hanno partecipato: SMP Racing, ART Grand Prix, BR Engineering e Dallara".

La entry list diramata nella settimana di Le Mans comprendeva le due BR1 del team SMP Racing già viste all'opera nell'ultima stagione. Questa defezione riduce a sei il numero di LMP1 in gara nel mondiale 2019-2020, che inizierà il 23-24 luglio con i test di Barcellona per poi dare appuntamento al 1°settembre con la 4h di Silverstone. Delle tre BR Engineering in azione quest'anno non ne resterà nemmeno una, dopo l'abbandono del team DragonSpeed. Torneranno in gara le Ginetta, gestite dal team LNT, che cercheranno di dare la caccia alle Rebellion R13-Gibson mentre per le Toyota si preannuncia un altro campionato a sé.

Nel frattempo è stata rilasciata anche la entry list dei test catalani, che vedranno soprattutto il debutto della Porsche 911 RSR modello 2019. Per quanto riguarda i colori italiani ci saranno ben cinque vetture preparate da AF Corse: due Ferrari GTE-Pro, due Ferrari GTE-Am e la Dallara LMP2 sotto le insegne di Cetilar Racing. L'equipaggio italiano della LMP2 sarà anche l'unico a portare in pista piloti di casa nostra, con l'ormai consolidato trio composto da Andrea Belicchi, Roberto Lacorte e Giorgio Sernagiotto. Confermati Alessandro Pierguidi e Davide Rigon sulle Ferrari GTE-Pro, mentre Gianmaria Bruni sarà di nuovo al volante della Porsche #91. In GTE-Am Francesco Castellacci e Giancarlo Fisichella torneranno alla guida della Ferrari #54, Edward Cheever è stato confermato da MR Racing sulla sua 488 e Matteo Cairoli sarà ancora protagonista sulla Porsche #88 del team Proton.



Condividi