WEC | Shanghai: doppietta e titolo costruttori per la Porsche

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Quarta vittoria consecutiva per Timo Bernhard, Brendon Hartley e Mark Webber, che hanno conquistato anche la 6 Ore di Shanghai valida come penultimo appuntamento del WEC 2015. Con la quarta doppietta stagionale, la Porsche si è aggiudicata anche il titolo costruttori, oltre ad aumentare il proprio vantaggio in classifica piloti.

Gara iniziata col botto, allorché già nel primo giro “libero” (la partenza è stata data in regime di Safety Car per la forte pioggia) la 919 Hybrid #18 si è toccata con l’Audi #7 finendo in testacoda e scivolando all’ultimo posto assoluto. La rimonta della LMP1 di Weissach è stata facilitata anche da un paio di full course yellow, che hanno permesso un pit stop senza perdite di tempo.

Ci ha provato in tutti i modi (soprattutto ad inizio gara, sotto la pioggia battente) l’Audi #7 a contrastare lo strapotere della Casa “sorella”, ma la R18 non si è rivelata all’altezza e l’equipaggio Fässler/Lotterer/Tréluyer si è dovuto accontentare nuovamente del terzo posto. Ora sono dodici i punti da recuperare sui vincitori odierni. Quarto posto per l’esemplare #8, davanti alle Toyota che sono incappate anche in qualche uscita di pista. Tra i privati, vittoria per la Rebellion #12 nonostante un incidente nell’ultima ora di corsa.

Vittoria in classe LMP2 per l’Alpine del team Signatech, con Chatin/Dillmann/Panciatici. Alle loro spalle si è piazzata la Ligier G-Drive #26, che ha guadagnato qualche punto sull’Oreca KCMG, terza dopo un’uscita di pista nelle primissime battute. A regalare il podio al team di Hong Kong ci ha pensato la seconda JSP2 della scuderia russa, con Ricardo González insabbiatosi proprio nel corso dell’ultimo giro. La situazione, per Bradley/Howson (che qui hanno corso con Nick Tandy), è comunque difficilissima poiché dovranno recuperare 16 punti su Bird/Canal/Rusinov.

Dopo avere trascorso gran parte della gara addirittura nella top ten assoluta, la Porsche Manthey #91 si è aggiudicata la corsa della GTE-Pro grazie a Michael Christensen e Richard Lietz. Una qualifica strepitosa non si è convertita in vittoria per la Ferrari, decisamente in crisi con l’asfalto bagnato e seconda al traguardo con Bruni/Vilander. La Porsche #92 (Makowiecki/Pilet) ha completato il podio davanti all’altra 458 di Maranello, quella di Calado/Rigon. Lietz mette una seria ipoteca sul titolo con 135 punti contro i 117… del compagno di equipaggio, seguito poi da Calado e Rigon con 115.

Giochi ancora aperti in GTE-Am, con la Ferrari #83 di Águas/Collard/Perrodo che ha vinto approfittando delle grosse difficoltà della 458 del team SMP, terza e ora in vantaggio di 19 punti. Piazza d’onore per l’Aston Martin #98 di Dalla Lana/Lamy/Lauda, dopo la pole position di ieri.

Ultimo appuntamento della stagione previsto per il 21 novembre, con la 6 Ore del Bahrain. Tutti i titoli piloti di categoria sono ancora in palio, si preannuncia una gara avvincente.

Classifica:

wecgarachn

Immagine copertina: fiawec.com

P300 MAGAZINE

WEC | Shanghai: doppietta e titolo costruttori per la Porsche

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

WEC | Shanghai: doppietta e titolo costruttori per la Porsche

Continua a seguirci