WEC | Rimandato il debutto della ByKolles Hypercar

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il patron Colin Kolles ha annunciato che la vettura non correrà prima del 2022


Nella entry list del WEC 2021 pubblicata ieri, tra le assenze di spicco, non è passata inosservata quella del team ByKolles.

La hypercar della squadra tedesca era attesa ai nastri di partenza già da questa stagione ma, a quanto pare, i programmi sono saltati.

Colin Kolles ha confermato ad Autosport le difficoltà incontrate dalla squadra nello sviluppo della vettura, ma non è l’unico motivo alla base dell’assenza dalla entry list 2021.

“La vettura scenderà in pista molto presto. Forse in febbraio, dipende dalla situazione del Covid e dal meteo che incontreremo”, ha esordito il manager romeno. “Non siamo rimasti soddisfatti da alcune decisioni prese dagli organizzatori del WEC, quindi abbiamo deciso di non partecipare a questa stagione”.

L’allusione riguarda probabilmente il fatto che i partecipanti alla categoria Hypercars non possano disporre di wildcard, essendo pertanto obbligati a disputare tutta la stagione senza ricorrere ad apparizioni “spot”. Secondo alcuni rumors, tuttavia, Kolles avrebbe contestato a FIA ed ACO i costi di iscrizione al campionato, ritenuti troppo elevati per un calendario che ha perso due round rispetto alla stagione 2019-2020.

Per frenare lo scetticismo attorno al suo progetto Kolles ha confermato i piloti che testeranno la vettura, con il campione 2020 della classe GT300 del Super GT giapponese João Paulo de Oliveira ad affiancare Tom Dillmann e Oliver Webb, nonché l’unità motrice che spingerà ByKolles Hypercar, un Gibson V8 che probabilmente sarà lo stesso dell’ultima versione della CLM P1/01.

Immagine copertina: ByKolles

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE