WEC | Porsche completa la line up: Tandy e Makowiecki con la 963 tra mondiale e IMSA

di Matteo Pittaccio
14 Novembre 2022 - 14:00

La tanto attesa notizia è arrivata: Nick Tandy e Frédéric Makowiecki si aggiungono alla lista dei piloti che correranno con la 963 LMDh tra il FIA World Endurance Championship ed il campionato SportsCar dell’IMSA. L’inglese ed il francese, legati a filo stretto al marchio di Stoccarda, completano così la line up Porsche Team Penske, caratterizzata da ben dieci piloti di otto nazionalità differenti. Le carriere di Makowiecki e Tandy tornano così ad incrociarsi con il pensiero che va subito in direzione IMSA, categoria in cui i due piloti hanno trionfato tre volte a Sebring e vinto la Petit Le Mans in classe GTLM.

TANDY TORNA A CASA: DOPO CORVETTE IL RITORNO IN PORSCHE

Per quanto riguarda Nick Tandy, quello del 38enne britannico è un gradito ritorno dopo aver trascorso gli ultimi anni in forze a Corvette Racing nelle classi GTE-Pro del FIA WEC e GTLM/GTD Pro dell’IMSA. Per di più, nel 2015 Tandy e Porsche hanno raggiunto insieme uno dei più grandi traguardi nella storia del marchio tedesco: vincere la 24 Ore di Le Mans con la 919 Hybrid a distanza di diciassette anni dall’ultimo trionfo assoluto (1998). In quell’edizione – la 83esima – Tandy è stato accompagnato dal fenomenale Earl Bamber e Nico Hulkenberg, in quegli anni impegnato in F1 con Force India. Tra gli altri grandi traguardi raggiunti da Tandy menzioniamo le vittoria di classe GTLM (equivalente alla GTE) nella 24 Ore di Daytona 2014, i tre trionfi consecutivi nella 12 Ore di Sebring tra (2018-2019-2020) e i successi nella Petit Le Mans (Road Atlanta), vinta nel 2015 e nel 2018.

FREDERIC MAKOWIECKI AL DEBUTTO CON PORSCHE NEI PROTOTIPI
Fonte: Porsche Motorsport

Il britannico è successivamente passato a Corvette, vincendo quattro volte nell’IMSA 2021 (secondo in campionato) e rappresentando il Chevy-Pratt Miller nel WEC quest’anno, stagione in cui ha collezionato la inattesa vittoria nella 6 Ore di Monza affiancato da Tommy Milner. L’avventura con il marchio americano si è chiusa lo scorso sabato con la 8 Ore del Bahrain, terminata al secondo posto alle spalle della Ferrari #52 di Fuoco e Molina. L’ultima esperienza con un prototipo risale al 2017, quando Tandy ha corso insieme a Jani e Lottererer in LMP1 con la 919 #1, auto giunta tre volte sul podio ma sfortunatissima a Le Mans, gara in cui Lotterer dovette parcheggiare la vettura nel rettilineo dell’Hunaudières a tre ore dalla fine, proprio mentre era in testa.

24 Ore di Le Mans 2015 | Porsche 919 Hybrid #19 (Tandy, Bamber, Hulkenberg)
La Porsche 919 Hybrid #19 vincente a Le Mans nel 2015 con Nick Tandy, Earl Bamber e Nico Hulkenberg. Fonte: Porsche Motorsport

LE PAROLE DI NICK TANDY: “PORSCHE È UN’ECCELLENZA, GRANDE AMMIRAZIONE PER PENSKE”

Nick Tandy ha così commentato la notizia: “Non potevo essere più felice di unirmi a Porsche-Penske per il 2023 e mi sento onorato di correre con la 963 per la vittoria assoluta. Quando ho sentito i nomi di Porsche e Team Penske non ci ho messo troppo a decidere. Porsche è sinonimo delle corse a ruote coperte ed è globalmente riconosciuta come un’eccellenza in questo mondo. Ho, inoltre, sempre ammirato con Roger Penske ed il suo reparto corse abbiano raggiunto grandi traguardi in ogni serie in cui abbiano gareggiato. Vedo il 2023 con l’inizio di una fantastica era per il nostro sport. Con le classi GTP e Hypercar impegnate tra le due serie più grandi al mondo spero che tutti saremo all’altezza delle aspettative. Insieme a Porsche abbiamo raggiunto dei successi importantissimi e spero che questo sia solamente l’inizio. Infine, ho apprezzato molto gli ultimi due anni in pista con i ragazzi di Corvette Racing”.

FREDERIC MAKOWIECKI AL DEBUTTO CON PORSCHE NEI PROTOTIPI

FREDERIC MAKOWIECKI AL DEBUTTO CON PORSCHE NEI PROTOTIPI
Fonte: Porsche Motorsport

Il 41enne francese (il più “anziano” dei dieci piloti selezionati) gira il mondo insieme a Porsche dal 2014 e, in un modo e nell’altro, la sua carriera è strettamente collegata alla sigla “911“, vettura con cui ha sempre corso nel FIA World Endurance Championship. Al volante della RSR Makowiecki ha firmato ben sei vittorie nel mondiale endurance, la più importante quest’anno in occasione della 24 Ore di Le Mans, vinta insieme ai titolari Gianmaria Bruni e Richard Lietz a bordo della 911 #91. A proposito della maratona francese, ricordiamo lo spettacolare duello per la piazza d’onore tra lo stesso Makowiecki e Bourdais (Ford) nell’edizione 2018. Nello stesso anno il francese ha corso e vinto insieme a Nick Tandy (e Patrick Pilet) la 12 Ore di Sebring e la Petit Le Mans, portando a casa il primo posto della classe GTLM anche nell’edizione 2019. Sebring si è poi rivelato uno scenario ancor più speciale perché nel 2020 è arrivata la terza vittoria di categoria consecutiva per Makowiecki e Tandy, in quell’occasione accompagnati da Earl Bamber.

Ora il transalpino si affaccia ad una nuova sfida e, dopo anni di militanza nell’ormai pensionata GTE-Pro, si prepara a correre per la vittoria assoluta tra WEC ed IMSA, forte dell’esperienza accumulata nel programma di sviluppo della nuova 963 LMDh, la biposto che lo stesso Makowiecki ha portato in pista per la prima volta ad inizio anno. Tra le molteplici ore al simulatore e i numerosi test in pista, “Mako” è stato giustamente premiato da Porsche e da oggi si unisce al roster dei piloti che avranno il compito di regalare a Stoccarda la ventesima vittoria a Le Mans e i titoli in IMSA e nel WEC.

MAKOWIECKI: “COINVOLTO NELLO SVILUPPO DAL PRIMO GIORNO, SARÀ SPETTACOLO”

Di seguito il commento di Makowiecki: “Sono veramente orgoglio di competere con Porsche e Penske nella prossima stagione. Sono stato coinvolto nello sviluppo della 963 dal primo giorno, quindi ho percepito con mano i grandi passi in avanti fatti in pochi mesi. E per questo non vedo l’ora di correre le prime gare del 2023. L’endurance sta entrando in una nuova era che offrirà gare tese ed intense sia nel FIA WEC sia nella serie IMSA. Sarà un vero spettacolo con tutte le bellissime e veloci auto dei vari costruttori. Il nostro obiettivo è chiaro: vogliamo vincere tutti i trofei più importanti”.

TEAM AL COMPLETO, SI ATTENDONO GLI EQUIPAGGI PER WEC E IMSA

Confermati i dieci portacolori che guideranno le Porsche 963 LMDh non resta che attendere la definizione degli equipaggi, attualmente in fase di stallo. Inoltre, siamo in attesa di ricevere informazioni sulle squadre private, JDC Miller in America, Jota Sport e Proton in entrambi i contesti. Di seguito la lista di coloro che avranno il compito di rappresentare Porsche/Penske tra FIA WEC e IMSA WSCC:

Immagine di copertina: Porsche Motorsport – Media Center