WEC | Kobayashi il più veloce nei test del Bahrain

WEC | Kobayashi il più veloce nei test del Bahrain

Il difficile 2019 del WEC è andato ufficialmente in archivio domenica con una giornata di test sul tracciato di Sakhir, a seguito della otto ore di sabato dominata da Toyota. E le LMP1 giapponesi si sono puntualmente ripetute anche in queste prove collettive, disturbate anche dalla pioggia, con il miglior tempo registrato da Kamui Kobayashi in 1:43.264.

Test dedicati anche ai rookies, i quali però non hanno offerto particolari sussulti in nessuna categoria al contrario di quanto avvenuto negli anni scorsi. Toyota ha portato in pista due piloti attualmente impegnati in LMP2, ossia Kenta Yamashita e Nyck de Vries, i quali hanno ottenuto rispettivamente il secondo e il quinto tempo assoluto restando però distanti dal riferimento del titolare Kobayashi: otto decimi per il nipponico, un secondo e tre decimi per l’olandese.

Tra i due rookies si sono inseriti Brendon Hartley e la riserva di Toyota, Thomas Laurent. Il primo nome non appartenente al costruttore giapponese si trova al sesto posto ed è quello di Norman Nato, al volante della Rebellion partita dalla pole nella gara di sabato. Il team svizzero è sceso in pista anche con Louis Délétraz, che si è fermato a tre decimi e mezzo dal pilota titolare destando anche in questo caso una buona impressione. Assente invece Ginetta, che dopo i problemi patiti in gara ha preferito impacchettare armi e bagagli tornando in Europa.

Anche tra le LMP2 l’hanno spuntata due titolari, con Will Stevens sull’Oreca #37 del team DC Racing davanti ad António Félix da Costa sulla #38 del team Jota Sport. Con 1:46.855, il tempo del britannico si è rivelato essere piuttosto elevato anche per gli standard dell’ultimo weekend di gara. Terzo crono per Mikkel Jensen, vincitore del titolo LMP3 nell’ELMS 2019 e pilota ufficiale BMW, salito in questa occasione sulla Oreca-Aurus del team G-Drive. Sulla vettura del team Nederland, Harrison Newey ha messo a segno il quarto tempo mentre Charles Milesi (proveniente dalla Formula 3 giapponese) ha chiuso sesto. In azione anche Jan Magnussen, nell’insolito ruolo di debuttante, sulla vettura del team danese High Class Racing: decimo miglior tempo e 30 giri completati per l’ex pilota Corvette.

Doppietta Porsche in GTE-Pro con Gianmaria Bruni davanti al compagno di equipaggio Kévin Estre. 1:56.730 il riferimento del pilota romano, 396 millesimi più rapido del transalpino. Prestazioni che di certo non risolleveranno il morale del team tedesco, dopo la doppia battuta d’arresto in gara, ma che di sicuro confermano l’enorme potenziale della 911 RSR versione 2019. Andrew Watson, sull’Aston Martin #95, ha centrato un buon terzo tempo staccato di quattro decimi sui due alfieri di Weissach. Quinto Nicklas Nielsen, attualmente impegnato in GTE-Am e fresco di contratto da pilota ufficiale Ferrari per il 2020, mentre Job van Uitert si è collocato nono sulla Porsche. Aston Martin, oltre a Watson, ha alternato sulla vettura #95 anche Lasse Sørensen (fratello minore di Marco), Gabriel Aubry e Thomas Canning, 17enne vincitore del campionato britannico GT4 proprio con il marchio londinese.

1:57.493 è stato il miglior crono della classe GTE-Am, segnato da Alexander Lynn sull’Aston Martin #98 davanti a Maxime Martin, al volante della stessa auto. I quattro rookie di questa categoria sono stati portati in pista da Porsche, sulla #57 del team Project 1, e in ordine di miglior tempo sono Maxwell Root, Vincent Abril (pilota di grande esperienza soprattutto con le GT3), Marius Nakken e Philipp Sager.

Con questi test, anche il WEC si accinge ad affrontare una pausa invernale. Il ritorno all’azione è previsto per il weekend del 22 febbraio con la Lone Star Le Mans ad Austin.

Classifica

Immagine copertina: fiawec.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,686FollowersFollow
WEC | Kobayashi il più veloce nei test del Bahrain 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE