WEC | Cancellata la 6h del Fuji. Doppia gara in Bahrain

Il Covid non lascia scampo nemmeno al WEC che è costretto a saltare la tappa giapponese del Fuji, chiudendo il campionato con una doppia trasferta in Medio Oriente.

Un altro cambio al calendario colpisce il Mondiale Endurance 2021. Dopo la cancellazione della 1000 miglia di Sebring, che si sarebbe dovuta disputare in apertura di stagione, ora il WEC è costretto ad abbandonare anche la 6 ore del Fuji che è stata eliminata per la prima volta dalla sua introduzione in calendario.

La tappa giapponese si sarebbe dovuta disputare il 26 settembre, ma le complicazioni legate alla pandemia di Covid-19 e le conseguenti restrizioni applicate ai viaggi verso il paese del Sol Levante, hanno costretto gli organizzatori a saltare l’appuntamento di quest’anno.

A sostituire la tappa orientale ci sarà un secondo evento in Bahrain che ospiterà quindi il primo double-header della storia del campionato. Dopo la 24 ore di Le Mans del 22 agosto, quindi, team e piloti affronteranno una pausa di oltre due mesi, prima di giungere al 30 ottobre, data della prima delle due gare.

Si partirà con la 6 ore del Bahrain, che prenderà il posto della gara annullata al Fuji, mentre, la settimana successiva, si disputerà la 8 ore che dallo scorso anno gioca il ruolo di chiusura stagionale. Quest’ultima corsa si sarebbe dovuta svolgere il 20 novembre, ma è stata quindi anticipata al giorno 6 dello stesso mese.

“L’attuale instabilità richiede adattamento e dopo ampi consulti, data la situazione sanitaria, è stato deciso di non andare al Fuji. Una gara sostitutiva si terrà in Bahrain. Ringrazio di cuore gli organizzatori giapponesi che hanno fatto tutto il possibile per poter ospitare l’evento. Non vediamo l’ora che arrivi il prossimo anno” ha commentato il presidente ACO, Pierre Fillon.

Il presidente della Commissione Endurance della FIA, Richard Mille, ha aggiunto: “La pandemia in corso ci ha preparato all’eventualità della cancellazione di una gara. Quando succede è deludente, ma ogni battuta d’arresto crea nuove opportunità e il primo doppio appuntamento della storia del WEC ci dà modo di continuare a guardare avanti. Sono sicuro che assisteremo a un finale di stagione epico in Bahrain”.

“È un grande piacere per noi ospitare due round del FIA WEC. Negli ultimi mesi abbiamo dimostrato la nostra abilità nel realizzare eventi di grande interesse internazionale nella maniera più sicura possibile – ha affermato lo sceicco Salman bin Isa Al Khalifa, CEO del circuito del Bahrain -. Ringraziamo il WEC per aver mostrato nuovamente la loro fiducia nei nostri confronti”.

Immagine di copertina: FIA WEC Press Area / Maius Hecker – AdrenalMedia.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM