WEC | Cambia il format di qualifica di Le Mans: arriva la Hyperpole

L’ACO ha annunciato poco fa una rivoluzione nella schedule della 24h di Le Mans, che ormai da diversi anni si era stabilizzata su un programma fisso con una sessione di prove libere e tre di qualifica prima di warm-up e gara. A partire dall’edizione 2020, verrà notevolmente aumentato il tempo a disposizione per le prove libere mentre per determinare la griglia di partenza si svolgeranno solo due sessioni distinte.

La giornata del mercoledì inizierà mezzora prima, alle 15:30, con la FP1 che durerà quattro ore e mezza in luogo delle quattro abituali. Seguirà una seconda sessione tra le ore 22:00 e le 23:00, alla quale seguirà il turno unico di prove ufficiali. In 45 minuti si deciderà la griglia di partenza provvisoria e qui arriva la grande novità: le migliori sei vetture di ogni categoria accederanno alla Hyperpole, un turno di 30 minuti che si disputerà giovedì tra le 21:00 e le 21:30.

In questa mezzora di prove le vetture non potranno rientrare nel proprio garage ma avranno libera scelta riguardo le gomme utilizzabili, restando sempre nel limite massimo a disposizione per la settimana di gara. La griglia di partenza, che dal 2020 non terrà più conto dei tempi assoluti ma verrà stilata per categoria come nella 24h di Daytona, sarà composta dalle prime sei vetture di ogni categoria secondo l’ordine della Hyperpole seguite dalle altre non qualificate per la sessione finale secondo l’ordine delle qualifiche.

Nella giornata di giovedì, la Hyperpole sarà preceduta da una terza sessione di libere tra le 17:00 e le 19:00 e succeduta da un’ultima prova notturna tra le 22:00 e le 24:00. Questo format darà più possibilità alle squadre di prendere confidenza con la pista e allo stesso tempo renderà più immediate e avvincenti le prove ufficiali, eliminando peraltro gran parte delle vetture (e quindi del traffico) in pista nella sessione decisiva.

Ecco le parole di commento del presidente dell’ACO, Pierre Fillon: “Con questo nuovo format di qualifica e lo showdown della Hyperpole con le migliori 24 vetture in pista – sei per ogni classe – garantiremo due sessioni molto tirate sia per i piloti che per gli spettatori, nelle quali il focus principale sarà sulla velocità pura, nella caccia al giro perfetto. Adrenalina, suspense e concentrazione saranno al massimo per tutti i team. Sarà un eccitante preludio alla battaglia di 24 ore lungo il nostro circuito da 13 chilometri. Le Mans sarà ancora una volta una celebrazione delle corse che durerà per diversi giorni, non solo per un weekend”.

Immagine copertina: fiawec.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,690FollowersFollow
WEC | Cambia il format di qualifica di Le Mans: arriva la Hyperpole 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE