WEC | Approvato il debutto della categoria GT3 dal 2024

WEC
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
7 Dicembre 2022 - 21:20
Home  »  WEC

Il Consiglio Mondiale FIA ha deliberato la nuova classe GT oltre ad alcune regole che entreranno in vigore dal 2023

L’ultimo Consiglio Mondiale FIA del 2022, tenutosi oggi a Bologna, ha varato diverse novità inerenti il WEC 2023 e 2024. Il campionato mondiale endurance sta andando incontro ad un’autentica rivoluzione dopo un decennio piuttosto solido e costante, con l’arrivo dei prototipi Hypercar risalente già al 2021 e la nuova classe GT3 che debutterà nel 2024.

Uno dei punti focali dell’assemblea della Federazione Internazionale ha riguardato proprio il futuro della classe Gran Turismo. La categoria GTE-Pro è andata in pensione con la 8h del Bahrain e nel 2023 verrà assegnato un titolo unico tra vetture GTE affidate ad equipaggi Pro-Am, ma dal 2024 lo scenario sarà ufficialmente caratterizzato da vetture rispondenti al regolamento GT3.

La categoria ha raggiunto un elevatissimo livello di competitività grazie soprattutto ai campionati SRO, ma ora anche FIA e ACO torneranno in gioco con una classe dedicata sempre ad equipaggi misti di piloti professionisti e non. Nella LMGT3 (questo il nome della nuova categoria del WEC) come in tutti gli altri campionati GT3 i team ufficiali non saranno permessi e ci sarà un regime di monogomma, ma sarà consentito l’uso di kit aerodinamici per migliorare le prestazioni delle vetture e/o per scopi promozionali. Come le Hypercars, anche le LMGT3 dovranno obbligatoriamente utilizzare un torsiometro per permettere l’esaminazione delle performance dei motori nel corso delle varie sessioni di gara.

WEC | Approvato il debutto della categoria GT3 dal 2024

Tornando alla più stretta attualità, la FIA ha deliberato anche nuove regole che entreranno in vigore già dal campionato 2023. In primis è importante osservare l’abolizione delle termocoperte per tutte le categorie, al fine di migliorare l’impatto ambientale della serie: a tal proposito, le vetture partecipanti al WEC e alla 24h di Le Mans saranno classificate in base alla loro sostenibilità (secondo le regole del FIA Environmental Accreditation Programme) tramite l’assegnazione del DHL Sustainable Endurance Award. In tema di gomme, inoltre, nel 2023 le Hypercars avranno a disposizione solo due tipologie di mescola nelle gare tradizionali, che diventeranno tre per Le Mans, e queste allocazioni scenderanno di un’ulteriore unità nel 2024.

A livello di regolamento sportivo, dall’anno prossimo ogni categoria del WEC disputerà una singola sessione di prove ufficiali da 15 minuti. Questa novità è stata introdotta per migliorare la quantità e la qualità del tempo trascorso in pista dai piloti, soprattutto per quanto concerne le Hypercars che non dovranno più avere a che fare con le più lente LMP2 durante la sessione di qualifica.

WEC | Approvato il debutto della categoria GT3 dal 2024

Ogni costruttore ufficiale partecipante alla categoria Hypercars non potrà schierare più di due vetture eleggibili per il mondiale marche. Qualunque ulteriore auto iscritta gareggerà solo per la classifica squadre e dovrà essere il costruttore ufficiale stesso a specificare l’eleggibilità di ogni sua vettura in gara.

In base alle iscrizioni pervenute per il mondiale 2024, FIA e ACO potranno riservarsi la possibilità di introdurre un tetto massimo di partecipanti alle categorie Hypercars e GT3. Queste, infatti, si preannunciano come classi potenzialmente molto ricche di partecipanti mentre gli organizzatori del WEC vogliono continuare a garantire uno spazio anche alle LMP2, vetture che nel 2023 subiranno un’ulteriore diminuzione di performance oltre a quelle già stabilite nel 2021 e nel 2022, pari a 10 kW di potenza e 500 giri motore. L’attuale regolamento tecnico LMP2 proseguirà inoltre per un ulteriore anno rispetto a quanto precedentemente previsto, quindi fino alla fine del 2025.

Il tema delle LMP2 in confronto all’espansione delle altre classi riguarderà anche la 24h di Le Mans. Pure nel caso limite in cui la categoria cadetta dei prototipi non dovesse fare parte del WEC 2024, la corsa della Sarthe avrà comunque almeno 15 posti riservati ai team che parteciperanno agli altri campionati ACO, quindi European e Asian Le Mans Series, con una vettura LMP2.

Immagini: Michelin Racing USA Twitter, GT World Challenge Europe

I Commenti sono chiusi.