WEC | 8h del Bahrain: vittoria e titolo per la Toyota #7, Thiim e Sørensen campioni GTE

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Conway, Kobayashi e López chiudono l’era delle LMP1 ibride nel WEC. Ribaltone in GTE-Am


Nella notte di Sakhir si è ufficialmente chiusa l’era delle LMP1 ibride nel WEC. Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López hanno dominato la 8h del Bahrain vincendo anche il titolo mondiale piloti 2019-2020 della categoria, al volante della Toyota #7.

Una gara che non ha avuto storia. La Toyota #8 di Sébastien Buemi, Brendon Hartley e Kazuki Nakajima non ha potuto fare altro che seguire da lontano la gemella, penalizzata da un success ballast che ha reso impossibile una battaglia titolata vera e propria. Per Conway e Kobayashi è il primo titolo mondiale in assoluto, mentre López aggiunge questo alloro ai tre iridi vinti nel WTCC.

La categoria LMP2 si è decisa solo negli ultimissimi minuti tra le due Oreca del team Jota Sport. A cinque minuti dalla fine Gabriel Aubry, sulla #37 con i colori DC Racing, ha sopravanzato António Félix da Costa sulla #38 alla curva 10 prendendosi il successo finale di questa eterna stagione. Oltre al francese, la vittoria è andata anche a Will Stevens e a Ho-Pin Tung. Terzo il Racing Team Nederland, mentre il team United Autosports ha concluso quarto rendendo ufficiale il titolo piloti di Filipe Albuquerque e Philip Hanson.

Secondo titolo GTE per Marco Sørensen e Nicki Thiim, solo quinti in Bahrain a causa di una full course yellow sopraggiunta poco dopo una sosta della Aston Martin #95 avvenuta invece in regime di bandiera verde. Poco male per i due danesi, al loro secondo titolo dopo quello del 2016, visto che la gemella #97 di Maxime Martin e Richard Westbrook non è andata oltre un quarto posto mentre la Ferrari #51 è stata messa fuori gioco esattamente a metà gara da un incidente tra James Calado e la Porsche #56 del team Project 1 guidata da Egidio Perfetti.

Porsche ha concluso una stagione da dimenticare con una bella doppietta. Michael Christensen e Kévin Estre hanno infatti portato al successo la #92 davanti alla #91 di Gianmaria Bruni e Richard Lietz. Terzo posto per la Ferrari #71 di Miguel Molina e Davide Rigon.

Ribaltone in GTE-Am. All’inizio dell’ultima ora, l’Aston Martin #90 del team TF Sport che pareva avviata verso il titolo è stata costretta ad una lunga sosta ai box per un problema ai freni scivolando all’ottavo posto finale; via libera per la Ferrari #83 del team AF Corse, seconda e nuova campionessa di categoria grazie a Emmanuel Collard, Nicklas Nielsen e François Perrodo. Il successo di Sakhir è andato proprio alla sopracitata Porsche del team Project 1 guidata, oltre che da Perfetti, anche da Jörg Bergmeister e Larry Ten Voorde.

Con la notte del Bahrain è definitivamente tramontato il sole anche sulla categoria LMP1 ibrida, una tipologia di prototipi che ha totalmente rivoluzionato le competizioni endurance dal punto di vista tecnico e dello spettacolo. Dal 2021 la palla passerà alle Hypercars, che saranno poi raggiunte dalle LMDh, nel tentativo di risollevare il WEC e le corse di durata per prototipi generale, garantendo di nuovo quello spettacolo che nelle ultime stagioni è venuto meno dopo l’addio in rapida successione di Audi e Porsche.

L’appuntamento con il battesimo del fuoco delle Hypercars è per il weekend del 19 marzo 2021, con la 1000 miglia di Sebring.

Immagini: fiawec.com, Toyota Gazoo Racing WEC Twitter

P300 MAGAZINE

WEC | 8h del Bahrain: vittoria e titolo per la Toyota #7, Thiim e Sørensen campioni GTE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

WEC | 8h del Bahrain: vittoria e titolo per la Toyota #7, Thiim e Sørensen campioni GTE

Continua a seguirci