WEC | 39 vetture da record per la decima stagione

È stata presentata la entry list della stagione 2022 del WEC che presenta ben 39 vetture iscritte. Peugeot si aggiunge alla classe Hypercar, mentre Corvette schiererà una C8.R per tutto il Mondiale.

Dagli organizzatori del WEC viene definita “record-braking” ed è infatti un primato per lo schieramento di partenza di questa stagione del Mondiale Endurance. Ben 39 vetture iscritte per tutto il campionato; mai così tante nelle prime nove stagioni della serie. Di queste sono sei le Hypercar, con il rientro nella classe regina di Peugeot, ben 15 Oreca 07 saranno schierate in classe LMP2, di cui tre appartenenti alla sottoclasse Pro/Am, cinque LMGTE Pro, con la novità della Corvette che avrà una vettura per tutta la stagione e infine 13 GTE nella classe degli Amatori.

HYPERCAR

Come detto saranno sei le vetture che sono state iscritte nella classe regina, una in più rispetto alla passata stagione. Gli occhi sono ovviamente puntati sul rientro della Peugeot che mancava nel panorama endurance dal 2011 vincente in Intercontinental Le Mans Cup. A fare un passo indietro è invece Glickenhaus che, a differenza della passata stagione, schiererà solo una 007 LMH.

A livello di equipaggi, in Toyota è stato confermato l’esordio di Ryo Hirakawa al posto del ritirato Kazuki Nakajima. In Alpine è stato confermato solo André Negrão, così come Oliver Pla per compagine statunitense. Per quanto concerne Peugeot, dei sei piloti ufficializzati, ne figurano solo due; probabilmente devono ancora essere decisi gli equipaggi delle rispettive auto. Per ora si sa che nella #93 il primo pilota sarà Paul di Resta e nella #94 Loic Duval.

LMP2

Confermata la presenza del Richard Mille Racing Team tutto al femminile che presenta già una novità: Lilou Wadoux, pilota francese classe 2001 in arrivo dall’Alpine Europa Cup. Equipaggio da non sottovalutare per il Team Penske che per la sua prima stagione nel WEC, in preparazione alla partnership con Porsche dal 2023, pesca Dane Cameron e Felipe Nasr dall’IMSA SportsCar Championship, a cui ha affiancato Emmanuel Collard.

Per l’esordio di Prema in LMP2, coadiuvato dai ragazzi di Iron Lynx, è stata scelta la formazione che vede Robert Kubica, Louis Deletraz e l’italiano Lorenzo Colombo in arrivo dalla F3. L’altra nuova figura italiana alla sua prima volta da ufficiale è invece AF Corse che porterà in pista François Perrodo, Nicklas Nielsen e Alessio Rovera, confermando quello che era l’equipaggio della 488 #83 dello scorso anno. Team esordiente, ma di alto livello, anche Vector Sport con i già annunciati Nico Müller e Sébastien Bourdais che vedranno Ryan Cullen nel loro equipaggio. Per il primo anno di G-Drive Racing nel WEC, invece, sono stati scelti James Allen e René Binder a cui andrà affiancato un terzo pilota

Rimescolamenti in casa United Autosports che ha confermato Philip Hanson e Filipe Albuquerque a cui si aggregherà William Owen. Sull’altra vettura invece un equipaggio inedito con Alex Lynn, Oliver Jarvis e il 16enne Joshua Pierson. Rivoluzione anche in casa Jota con l’arrivo di Oliver Rasmussen, Edward Jones e Jonathan Aberdein.

Per ora solo Sean Gelael è stato confermato al volante della WRT campione del mondo, che come già anticipato ieri, schiererà una seconda vettura in collaborazione con il RealTeam Racing.

LMGTE PRO

Rimane molto striminzita la entry list delle vetture GT dedicate ai professionisti. Una vettura in più rispetto al 2021, grazie all’arrivo di una Corvette C8.R che disputerà tutta la stagione. Per il resto sono state confermate le due Ferrari e le due Porsche già presenti. Se per i tedeschi si conoscono gli equipaggi con i confermati Gimmi Bruni e Richard Lietz sulla #91 e Michael Christensen e Kevin Estre sulla #92, per gli italiani si conoscono solo le prime guide: il campione Alessandro Pier Guidi sulla #51 e Miguel Molina sulla #52. In Corvette vedremo Tommy Milner e Nick Tandy.

LMGTE AM

Tredici GT nella classe amatori, suddivise in cinque Ferrari, cinque Porsche e tre Aston Martin. Come al solito saranno due le vetture di Maranello interamente gestite da AF Corse, che quest’anno correrà con i numeri #21, su cui ci sarà il rientrante Toni Vilander, e #54. Due 488 saranno affidate ad Iron Lynx con la #60 che per ora schiera solo Claudio Schiavoni e la #85 tutta al femminile – quella delle Iron Dames – che vede la confermata Rahel Frey. L’ultima passa dalle mani del Cetilar Racing, che non sarà più al via del Mondiale, a quelle dello Spirit of Race.

Due delle 911 RSR saranno ancora gestite dal Team Project 1, due saranno del Dempsey-Proton Racing e l’ultima è stata affidata al GR Racing, confermando così la presenza di tutti e cinque i team già presenti la passata stagione. Stesso discorso anche per le Aston Martin, con TF Sport e Ben Keating presenti anche quest’anno ai nastri di partenza, D’Station Racing che conferma Satoshi Hoshino, mentre la terza vettura che fino allo scorso anno era ufficiale, ora passa nelle mani di Northwest AMR. Cambia anche parzialmente l’equipaggio con Paul Dalla Lana e Nicki Thiim a dare continuità e David Pittard a dare quell’aria di novità.

Entry List FIA WEC 2022

“L’annuncio dell’entry list del FIA World Endurance Championship è sempre un evento tanto atteso – ha affermato il Presidente FIA, Mohammed Ben Sulayem -. Il campionato continua a crescere di forza e il 2022 lo dimostra perfettamente. I numeri sono persino migliori dello scorso anno, con top team e piloti di fama mondiale a rappresentare tutte le quattro classi, contribuendo alla qualità dell’intera griglia. Nel frattempo, la classe Hypercar entra nel secondo anno, provvedendo un’eccellente piattaforma per i costruttori. Tempi entusiasmanti ci attendono per il campionato, sia per questa stagione che per quelle a venire”.

“Per celebrare i 10 anni del WEC, la griglia presenta un numero di partecipanti mai visto – ha commentato il Presidente dell’Automobile Club de l’Ouest, Pierre Fillon -. La posta è molto alta quest’anno. Siamo particolarmente orgogliosi, per esempio, di vedere l’introduzione di un biocarburante rinnovabile al 100%, Excellium Racing 100, sviluppato con i nostri partner di TotalEnergie. Vorrei augurare a tutti i partecipanti di Hypercar, LMP2 e delle classi GTE una stagione eccellente e non vedo l’ora di trovarli in pista il 18 marzo per la 1000 miglia di Sebring”.

“Quale modo migliore per festeggiare il decimo anniversario del WEC con un nuovo record di auto in griglia di partenza – ha detto il CEO del FIA WEC, Frédéric Lequien -. Non solo abbiamo varietà e forza in Hypercar e LMGTE Pro, ma anche numeri da record in classe LMP2 e LMGTE Am, che sono una testimonianza delle continua crescita del campionato. Il futuro del WEC si mostra estremamente brillante e non vediamo l’ora di trovare tutti a Sebring per quella che promettere essere un’altra stagione memorabile”.

Immagine di copertina: FIA WEC Press Area / Gabi Tomescu – AdrenalMedia.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS