WEC | 24h di Le Mans: Toyota #7 strappa la pole provvisoria

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Kobayashi batte Nakajima sul giro di qualifica, Aston Martin domina nelle due classi GTE


Pole position provvisoria per la Toyota #7 nella 24h di Le Mans 2020. Il turno che assegnava i 24 posti per la Hyperpole si è concluso con Kamui Kobayashi vincitore del duello tutto giapponese con Kazuki Nakajima sulla #8. 3:17.089 il tempo del primo, contro il 3:17.336 del secondo.

Ancora più staccate rispetto ai tempi delle libere le LMP1 endotermiche, con la Rebellion #1 tornata in pista dopo avere disertato tutta la FP2 terza a quattro secondi e mezzo dal riferimento delle prove ufficiali. Poca battaglia tra le vetture della classe principale, già certe del posto in Hyperpole, come testimonia il tempo piuttosto elevato registrato dalla Rebellion #3 alle spalle anche della CLM ByKolles.

La battaglia vera e propria è andata in scena nella LMP2, con almeno una decina di vetture a giocarsi i sei posti per la sessione decisiva di domani. Nyck de Vries ha dettato legge sulla #29 del Racing Team Nederland, stampando un 3:26.648 più rapido di quasi mezzo secondo rispetto a Will Stevens sulla #37 del team DC Racing. In Hyperpole anche la United Autosports #22 con Paul di Resta, la G-Drive Racing #26 con Jean-Éric Vergne, la United Autosports #32 con Alex Brundle e la High Class Racing #33 con Kenta Yamashita. Esclusa, col settimo tempo, la #38 del team Jota Sport, grazie al colpo di reni finale di Brundle. Solo decima la #36 del team Alpine Signatech.

Doppietta Aston Martin in GTE-Pro, con Marco Sørensen autore di un 3:50.872 sulla #95 davanti ad Alexander Lynn sulla #95. Entrambi hanno stabilito il loro riferimento ad inizio turno e sono rimasti inattaccati per il resto della sessione. Terzo e quarto posto per le Ferrari di AF Corse, con la #51 davanti alla #71, quindi la Porsche #91 e la #92. Escluse le due wildcard, ossia le Ferrari dei team WeatherTech e Risi.

Il dominio della Casa britannica è stato replicato anche in GTE-Am, con un’altra doppietta. Ross Gunn ha piazzato la Vantage #98 davanti a tutti in 3:52.778, mentre al secondo posto ha concluso l’esemplare del team TF Sport guidato da Charlie Eastwood. Qualificate per la Hyperpole anche la Porsche #86 del team Gulf, la Ferrari #61 del team Luzich, la Porsche #77 del team Dempsey-Proton e la #56 del team Project 1.

Complice condizioni della pista non ottimali, con 37°C sull’asfalto nonostante il periodo di fine estate, nessun record della pista sul giro di qualifica è stato migliorato.

Le vetture torneranno in pista alle ore 20:00 per la FP3, nella quale tutti i piloti saranno chiamati a soddisfare il requisito del minutaggio minimo percorso in notturna.

Classifica

Immagine copertina: fiawec.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci