WEC | 24h di Le Mans: doppiette Toyota e Aston Martin nella FP1

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Riferimenti ancora poco indicativi, ma le LMP1 ibride sembrano già in grande vantaggio


Le prime tre ore di prove libere della 24h di Le Mans si sono esaurite da poco e Toyota ha già imposto la sua legge, seppure in una sessione con tempi lontani da quelli di riferimento.

Le due LMP1 ibride si sono imposte con un tempo di 3:21.656 per la #8, con Kazuki Nakajima, e di 3:21.990 per la #7, con Kamui Kobayashi. Un secondo e mezzo netto di vantaggio sulla Rebellion #1, capofila tra i prototipi a motore endotermico grazie al 3:23.155 di Gustavo Menezes.

Molto più staccata la seconda Rebellion, la #3 a tre secondi e mezzo, e la CLM ByKolles #4 a quasi sette secondi. Si è trattato però solo di una sessione di ambientamento e già nella FP2 tempi e distacchi scenderanno.

Dettano legge, come previsto e prevedibile, le Oreca in LMP2. 3:29.873 per la #33 del team High Class Racing grazie a Kenta Yamashita, che ha preceduto di 45 millesimi la #29 del Racing Team Nederland guidata da Giedo van der Garde; alle spalle delle uniche due vetture rimaste piuttosto vicine al record sul giro in gara, la #38 del team Jota Sport ad un secondo e tre decimi di ritardo con António Félix da Costa. La migliore vettura non Oreca è la Ligier #35 del team Eurasia Motorsport, addirittura 19esima, mentre la Dallara del team Cetilar Racing ha messo a segno il 22° miglior crono.

Doppietta Aston Martin in GTE-Pro, ma anche qui con riferimenti piuttosto lontani dai record del circuito. 3:53.930 per l’Aston Martin #97 che con Maxime Martin ha preceduto di un secondo la gemella #95, guidata invece da Nicki Thiim. Terzo e quarto crono per le Ferrari del team AF Corse con la #51 davanti alla #71.

La Casa britannica si è ripetuta anche in GTE-Am con la vettura #98, portata da Ross Gunn al tempo di 3:55.484, e pure in questo caso sono delle Ferrari ad inseguire. Otto decimi di passivo per la #72 del team HubAuto Racing, grazie a Tom Blomqvist, seguita a ruota dalla #70 del team MR Racing. Da questa categoria è scaturita anche l’unica bandiera rossa della sessione, provocata Porsche #89 del team Project 1 uscita di pista con “Steve Brooks” alla curva Indianapolis.

L’azione riprenderà tra pochissimo, alle 14:00, con la seconda sessione di prove libere.

Classifica

Immagine copertina: fiawec.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | GP Portogallo 2020: Le infografiche post gara Pirelli

Segue l'analisi post gara di Pirelli per il GP Portogallo 2020 Lewis Hamilton su Mercedes è il pilota...
WEC | 24h di Le Mans: doppiette Toyota e Aston Martin nella FP1 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE