WEC | 24h di Le Mans, 20a ora: problemi per Toyota #8, un giro di margine per la #7

Un probabile problema di carburante rallenta la vettura #8, Ferrari #51 sempre al comando in GTE-Pro


Il sole è risorto sulla pista di Le Mans e l’edizione 2021 della 24h si accinge alle sue battute finali. Un colpo di scena in casa Toyota nel corso della 18esima ora ha visto la vettura #8 fermarsi a bordopista a causa di un sospetto problema di carburante; già da qualche minuto la vettura guidata da Sébastien Buemi era stata costretta ad accorciare notevolmente gli stint e dopo lo stop l’inconveniente è stato risolto, ma la vettura #7 ha guadagnato un giro e ora vede più da vicino la prima vittoria sulla Sarthe.

Per il gradino più basso del podio prosegue la lotta a distanza tra la Alpine #36 e la Glickenhaus #708, su strategie sfasate. Le ultime quattro ore di gara diraderanno la nebbia sull’effettiva situazione in pista delle due contendenti.

In LMP2 è ancora duello in casa WRT, con la #31 in vantaggio di quasi un giro sulla #41 ma con una sosta in meno. Il passo di Robin Frijns e Ferdinand Habsburg si è mostrato superiore rispetto a quello della vettura gemella, spinta quasi esclusivamente da Louis Délétraz. In terza piazza la #28 del team Jota Sport ha staccato la #65 del team Panis Racing e la #34 di Inter Europol. Tra le vetture Pro-Am la #21 del team DragonSpeed ha più di mezzo minuto sulla #70 del Realteam Racing.

Tra le GTE-Pro, la marcia del team AF Corse e della Ferrari #51 è proseguita indisturbata e la vettura di Maranello comanda con una quarantina di secondi sulla Corvette #63. Per il terzo posto è invece duello fratricida tra le Porsche ufficiali con la #92 davanti alla #91 grazie al sorpasso di Kévin Estre su Michael Christensen. La Ferrari #52 ha infine perso ulteriori giri a causa di una foratura, dopo il lungo stop per un problema alla sospensione patito nelle ultime ore notturne.

Situazione invariata anche in GTE-Am con la Ferrari #83 in vantaggio di una dozzina di secondi sulla Aston Martin #33 del team TF Sport. Al terzo posto, staccata di un giro, c’è la Ferrari #80 del team Iron Lynx davanti alla gemella #60. Sulla 488 di Matteo Cressoni, Callum Ilott e Rino Mastronardi pende tuttavia un’investigazione per un pit stop non regolare.

Immagine copertina: fiawec.com

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM