WEC | 24h di Le Mans 2021: Toyota #8 al comando nella FP2

La vincitrice delle ultime tre edizioni si mette alle spalle la #7 per la prima volta


La prima giornata della 24h di Le Mans 2021 si è conclusa con la FP2, sessione di prove libere interamente in notturna. Toyota ha continuato a dettare legge dopo essersi imposta nelle libere pomeridiane e soprattutto in qualifica, ma questa volta è stata la vettura #8 a registrare il miglior tempo.

L’auto vincitrice delle ultime tre edizioni della Sarthe, anche se nel frattempo si è passati dalla TS050 LMP1 alla GR010 LMH, ha concluso questo mercoledì in cima alla classifica grazie ad uno dei due piloti protagonisti in tutte e tre le Le Mans vincenti, ossia Sébastien Buemi. 3:29.351 il tempo del pilota svizzero, 387 millesimi più rapido del solito Kamui Kobayashi sulla #7.

Luis Felipe Derani ha portato in terza posizione la Glickenhaus #708 a sette decimi dal miglior tempo della sessione, davanti alla Alpine #36 e all’altra Glickenhaus. Per la prima volta, dunque, le cinque Hypercars hanno occupato tutte le prime cinque posizioni della classifica.

Dopo avere registrato la pole position virtuale nelle qualifiche, l’Oreca #38 del team Jota Sport si è ripetuta in queste prove notturne con il 3:32.390 di Anthony Davidson. Si è messo finalmente in mostra anche il Realteam Racing, dotato di un equipaggio competitivo ed esperto ma mai in vista tra FP1 e qualifiche: Norman Nato ha messo la firma sul secondo tempo. Terza la #22 del team United Autosports, poi la #26 di G-Drive Racing e la #21 del team DragonSpeed, nonostante un Ben Hanley finito ancora una volta contro le barriere dopo l’uscita già firmata in FP1.

Laurens Vanthoor ha portato la Porsche del team WeatherTech Racing al comando tra le GTE-Pro, con una 911 non iscritta al WEC ma comunque dotata di un equipaggio di tutto rispetto. In 3:49.018, il belga ha staccato di nove decimi la gemella ufficiale #91 e la Ferrari #52, vittima di un problema meccanico durante la sessione e causa di una bandiera rossa.

Porsche al top anche in GTE-Am con la #88 del team Dempsey-Proton già portata al comando nelle qualifiche da Julien Andlauer. In 3:51.452, il francese ha rifilato mezzo secondo alla Ferrari #388 del team Rinaldi guidata da Jeroen Bleekemolen, mentre Riccardo Pera ha segnato il terzo miglior crono sulla Porsche #56 del team Project 1 ribadendo le già buonissime prestazioni di Matteo Cairoli nel pomeriggio. Anche la classe dedicata ai piloti non professionisti ha visto un incidente piuttosto pesante, che contemporaneamente a quello di Hanley ha messo fine alla sessione con tre minuti d’anticipo: l’altra Porsche del team Project 1, la #46, è finita contro le barriere di Tertre Rouge riportando danni piuttosto ingenti; Robert Foley è rimasto fortunatamente illeso.

Domani si assegnerà la pole position definitiva per la 24h di Le Mans 2021, per il secondo anno consecutivo con il format della Hyperpole. La giornata di giovedì avrà però inizio alle 14:00 con la terza sessione di prove libere.

Immagine copertina: TGR WEC Twitter

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM