W Series | Pubblicata la line-up completa della stagione 2022

17 pilote nella entry list della terza stagione della serie femminile, con cinque debuttanti; esclusa Sidorkova


In occasione del Gran Premio di Miami in programma per il weekend dell’8 maggio prenderà il via la terza stagione della W Series, la serie propedeutica tutta al femminile che anche quest’anno seguirà la F1 in ben otto occasioni.

Oggi è stata pubblicata la entry list ufficiale del campionato, che vedrà al via 17 pilote tra le 20 protagoniste dei test ufficiali di Barcellona disputatisi all’inizio di questo mese. Confermata l’esclusione di Irina Sidorkova, che con non ha aderito alle decisioni prese dalla FIA (probabilmente in accordo con il programma SMP Racing di cui fa parte) per quanto riguarda la partecipazione dei piloti russi ai vari campionati a quattro ruote fino a nuovo ordine. La 18enne della Carelia avrebbe potuto godere di una stagione garantita in quanto pilota dell’academy nel 2021.

Sette partecipanti erano già note: la due volte campionessa in carica Jamie Chadwick con Jenner Racing, Alice Powell con Bristol Street Motors, Emma Kimiläinen con il team Puma, Fabienne Wohlwend con il team CortDAO, Abbi Pulling e Beitske Visser rispettivamente con Racing X e Sirin Racing e Sarah Moore con la squadra denominata Scuderia W.

Gli accoppiamenti pilota-squadra delle restanti dieci pilote verranno annunciati a breve. Tra queste abbiamo cinque concorrenti che hanno già partecipato alle precedenti stagioni della W Series, che nel dettaglio sono le spagnole Belén García, Marta García e Nerea Martí, la britannica Jessica Hawkins e la brasiliana Bruna Tomaselli. Martí è uscita dal team Academy e, come originariamente previsto per Sidorkova, sfrutta una seconda “shot” garantita nella serie.

Ci sono infine cinque debuttanti, di età comprese tra i 16 e i 19 anni. In ordine di età si comincia con la giapponese figlia d’arte Juju Noda, poi la filippina Bianca Bustamante e la statunitense Chloe Chambers, la ceca Tereza Bábíčková e l’olandese Emely de Heus. Le tre partecipanti ai test collettivi rimaste fuori da questa lista sono Megan Gilkes (decimo tempo in Catalunya), Léna Bühler (che prenderà parte ai test della Formula Regional europea) e Jem Hepworth, che aveva sostituito Sidorkova all’ultimo minuto.

Queste le parole del racing director della W Series, Dave Ryan: “Il profilo competitivo della W Series cresce e con questo anche gli standard e il talento della nostra line-up. La griglia della W Series 2022 è la migliore vista sinora. Quest’anno abbiamo ampliato la nostra ricerca e il nostro programma di test con una sessione negli Stati Uniti e una in Europa. Questa decisione ha pagato i dividendi. La classe del 2022 rappresenta dieci Paesi e più di un quarto della griglia è al debutto assoluto qui. Le cinque rookies sono ben preparate e si uniscono ad un lotto già esperto, che sa già in cosa consiste questa serie. Nello spirito della W Series, tutte sapranno supportarsi a vicenda.

La due volte campionessa Jamie Chadwick avrà l’obiettivo di difendere più strenuamente il titolo, ma nel 2021 è stata spinta al limite e ora mi aspetto un’altra battaglia serrata. Correndo al fianco della F1 in tre continenti quest’anno, le possibilità a disposizione delle pilote della W Series sono senza precedenti. Sarà interessante vedere come gestiranno la pressione sul più grande palcoscenico del motorsport e non vedo l’ora che arrivi la prima gara della stagione a Miami, a maggio”.

Immagine copertina: wseries.com

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS