Vettel:

Vettel: "Webber non meritava di vincere in Malesia"

di 11 Aprile 2013, 20:15

Sebastian Vettel ha ammesso che "probabilmente" disobbedirebbe ancora ad un ordine di scuderia nel caso si trovasse nella stessa situazione di Sepang, aggiungendo inoltre che Webber non meritava di vincere in Malesia. Il pilota tedesco era già stato autore di un'uscita infelice mercoledì, quando aveva detto che non si sarebbe scusato per aver vinto la gara non rispettando gli ordini di scuderia, essendo lui pagato per vincere; tuttavia la sua immagine potrebbe risentirne ancor di più dopo aver confessato che non esiterebbe a comportarsi ancora una volta allo stesso modo.

"Non credo di poter dare una risposta precisa, perchè in quel momento potrei agire diversamente, ma probabilmente mi comporterei allo stesso modo" ha detto giovedì Vettel in Cina. "Lui (Webber) non meritava la vittoria" Ha aggiunto il tedesco.

"La situazione è abbastanza contrastata, perchè da un lato, per mia natura, tendo a rispettare le decisioni prese dalla squadra, ma dall'altro Mark probabilmente non si merita di ricevere certi favori." Già in passato i due piloti della Red Bull avevano avuto dei rapporti difficili, e Vettel ha fatto capire che i loro trascorsi hanno giocato un ruolo importante nella decisione presa in Malesia. "Sono sempre stato ben supportato dalla squadra, che, anzi, ci ha sempre offerto le stesse opportunità" ha spiegato Vettel, "Quanto al mio rapporto con Mark, devo dire che lo rispetto come pilota, ma non ho mai avuto alcun tipo di sostegno da parte sua, e penso che in passato in più di un'occasione avrebbe potuto aiutare la squadra, ma non l'ha fatto."


Condividi