Vettel ammette: “Mai in lotta per la prima fila”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

E’ durata solo qualche giorno la speranza che il mondiale potesse riaprirsi per la Ferrari. Nelle qualifiche del GP del Giappone è come se Singapore non fosse mai esistita. Le Mercedes di Rosberg ed Hamilton hanno dominato le qualifiche a Suzuka lasciando poco spazio agli altri, come al solito.

Sebastian Vettel, che partirà in seconda fila alle spalle anche di Valtteri Bottas, ammette che la seconda fila sarebbe stata comunque il massimo possibile anche senza la bandiera rossa causata da Kvyat al termine della Q3.

“Non so se la Mercedes avesse ancora margine, noi ne avevamo ancora forse per un paio di decimi, ma alla fine loro sono tornati alla competitività che abbiamo visto, purtroppo, in tutto l’anno. Domani saranno chiaramente quelli da battere, noi proveremo di tutto ma dovremo guardarci da Williams e Red Bull”.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE