Valentino Rossi re di Assen, secondo Marquez, terzo Lorenzo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Valentino Rossi sbanca Assen per la nona volta in carriera e allunga in classifica su Jorge Lorenzo, che dopo una striscia spettacolare di quattro vittorie consecutive si deve accontentare di un terzo posto prezioso per la classifica alle spalle di Marc Marquez.

Valentino parte bene dalla pole tenendo la prima posizione seguito da Marquez. Jorge Lorenzo stupisce tutti con un primo giro monstre, grazie al quale si porta subito a ridosso dei primi due. Per qualche giro i tre abbandonano il gruppo per fare gara a sé, ma presto anche Lorenzo deve rinunciare alla lotta. Rossi e Marquez sono troppo veloci e vanno via da soli per la vittoria di gara.

A 7 giri dalla fine Rossi, dopo aver comandato dalla prima curva, lascia passare Marquez per studiarlo negli ultimi giri, e a due giri e mezzo dalla fine opera il sorpasso decisivo, nel tentativo di staccare lo spagnolo e arrivare solitario al traguardo. Marquez, rinvigorito dal ritorno al telaio 2014 della Honda, rimane a tiro e all’ultima staccata dell’ultima chicane tenta un sorpasso disperato ai danni dell’italiano. La toccata è inevitabile con Valentino che taglia la chicane e va a vincere e Marquez che si deve accontentare del secondo posto.

Ci pensa Livio Suppo (Honda) a spegnere subito le polemiche confermando il contatto tra Marquez e Rossi.

Andrea Iannone 4° con la Ducati. Petrucci 11° davanti ad Andrea Dovizioso.

In classifica generale, Rossi comanda con 163 punti contro i 153 di Jorge Lorenzo. Lontano Iannone, terzo, a 107.

Immagine di copertina: Valentino Rossi Official Facebook Page

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci