Tris per la CEBI sotto l'acqua a Borgo Ticino

CEBI MOTORSPORT
Tris per la CEBI sotto l'acqua a Borgo Ticino

Altra vittoria per Cocciolo su pista bagnata! di 11 Aprile 2019, 14:30

Il campionato Kartsport Circuit, arrivato al suo quarto appuntamento, domenica 7 aprile sul circuito novarese di Borgo Ticino ha disputato la prima gara stagionale sotto la pioggia. Le sorprese non sono mancate visto che per quasi tutta la giornata si è corso sotto la pioggia con gomme slick - anche con pista bagnata - dato che per regolamento in questa categoria non sono previste gomme rain.

La CEBI si presenta a ranghi ridotti con Melchiotti assente causa altri programmi sportivi e con Cocciolo che centra la terza vittoria di fila e fa tris dopo una gara non facile sempre all'inseguimento del compagno di squadra Camisa, autore della pole position che solo a causa di un guasto al suo kart non è riuscito a cogliere la sua prima vittoria stagionale.

Segue il riassunto delle gare dei due piloti CEBI:

M.COCCIOLO | Da sempre a suo agio sotto la pioggia arriva a Borgo senza pressione e motivato a sfruttare le condizioni meteo a lui favorevoli. Non avendo praticamente nessun riferimento corre tranquillo in qualifica e stacca il secondo tempo dietro al compagno di squadra Camisa, pensando più al mezzo che al risultato. In Gara 1 è autore di una partenza fulminante che lo porta in testa già prima della prima curva. Conduce da solo per metà gara ma il tempo cambia, la pista si asciuga e lui con l'assetto da bagnato fatica a stare in pista. Viene quindi raggiunto e passato senza troppa fatica da Camisa e Longo. Alla fine si deve guardare anche da Riverso ma riesce a concludere terzo in difesa.

In Gara 2 la storia cambia: poco prima del via inizia di nuovo a piovere. Cocciolo riesce in extremis a cambiare l'assetto: la mossa si rivelerà azzeccata, ripete la partenza monstre di Gara 1 e dopo due curve è già in testa. Inizia un bel duello interno con Camisa finché il romano, andato momentaneamente in testa, si gira causa pozzanghera. Cocciolo passa in testa e con Camisa attardato ulteriormente da un guasto, sparisce dai radar per ricomparire a fine gara, primo sotto la bandiera a scacchi. Si gode il primo posto e il vantaggio importante in classifica dopo una gara non facile chiusa alla grande.

S. CAMISA | Lo sviluppo sul suo kart è continuo e costante: arriva galvanizzato dai buoni risultati di Castrezzato e il clima lo aiuta ad essere più disteso. In qualifica sfrutta la pista bagnata e il risultato è una pole position stratosferica che rompe un digiuno di più di due anni!

In Gara 1 fa una partenza da urlo, già al primo giro è secondo dietro Cocciolo: opta per un assetto votato più per l'asciutto che per il bagnato e la scelta è giusta, dato che battaglia da subito con Longo, a metà gara riprende e infila Cocciolo in crisi d'assetto e, alla fine, chiude secondo dietro lo stesso Longo, a meno di un secondo.

Gara 2 è il riassunto della giornata: cambia anche lui l'assetto da asciutto a bagnato visto il ritorno della pioggia, è velocissimo in partenza dove duella con Cocciolo che, per poco, non lo spedisce fuori alla seconda curva. Passa quindi di gran carriera il leccese e prende qualche metro di vantaggio ma, al terzo giro, va in testacoda senza conseguenze. Si rimette all'inseguimento di Cocciolo ma due giri dopo un guasto alla catena - quasi nello stesso punto - lo mette KO. Riesce a tornare in pista per finire la gara ma ormai la vittoria è andata. Alla fine termina quinto. Si porta a casa la prima pole e il primo podio della stagione, un terzo posto che sa di brodino riscaldato viste le prestazioni in pista. A fine gara è giustamente deluso e arrabbiato ma visto il trend in crescita delle ultime gare c'è da essere ottimisti.



Condividi