TCR World Tour | I primi tre eventi del TCR Europe 2023 saranno validi per la nuova serie mondiale

TCR
Tempo di lettura: 2 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
29 Novembre 2022 - 17:25
Home  »  TCR

Dopo l’ufficialità dell’evento di Bathurst a fine stagione, arrivano anche i primi round europei

Con il capitolo del WTCR chiuso definitivamente domenica a Jeddah, è ora di pensare al futuro delle categorie TCR e quindi al World Tour che prenderà ufficialmente il via nel 2023.

Poco più di due settimane fa è stata confermata la validità iridata dell’appuntamento di Bathurst che chiuderà il campionato australiano 2023 nel weekend del 12 novembre, oggi è il turno dei primi round europei che seguiranno la nostra serie continentale.

Il TCR Europe 2023 prenderà le mosse nel fine settimana del 30 aprile a Portimão in Portogallo, per poi spostarsi a Spa-Francorchamps in Belgio il 26-28 maggio e quindi all’Hungaroring in Ungheria tra il 16 e il 18 giugno. Questi tre eventi saranno validi anche per il World Tour e verosimilmente sono quelli che inaugureranno la prima stagione del nuovo campionato mondiale.

Le fermate europee del TCR World Tour 2023, nelle intenzioni di Marcello Lotti, dovrebbero essere quattro e l’appuntamento ancora da confermare potrebbe trovare casa proprio in Italia. Restano in sospeso gli eventi sudamericani, che dovrebbero essere due, e quelli asiatici, che anche in base all’evoluzione della pandemia in quelle zone potrebbero variare tra uno e due con un eventuale ulteriore round australiano a fine anno.

Queste le parole del presidente di WSC: “Siamo soddisfatti di questo accordo con il TCR Europe che conferma la lunga cooperazione tra WSC e il promoter Paulo Ferreira. La scelta di includere questi tre eventi del TCR Europe nel calendario 2023 del TCR World Tour è stata dettata sia dall’appeal di circuiti da F1 sia dal numero di vetture TCR presenti in Europa, che sicuramente incoraggerà anche la presenza di piloti d’oltreoceano. Con il TCR World Tour vogliamo avere un impatto significativo sulle competizioni turismo su scala globale e l’aggiunta di questi tre circuiti a Bathurst dimostra che stiamo andando nella direzione giusta. L’interesse verso il TCR World Tour è vasto soprattutto da parte di quei piloti che vogliono scalare il TCR World Ranking e che desiderano qualificarsi per la TCR World Final”.

Ferreira ha aggiunto: “Siamo estremamente fieri dell’opportunità di essere parte di questo nuovo capitolo delle competizioni turismo di livello globale sin dall’inizio. Il TCR World Tour rafforzerà ulteriormente le competizioni TCR, legando ulteriormente tra loro le serie di tutto il mondo. Sono sicuro che il TCR Europe e tutte le sue parti in causa beneficeranno moltissimo da questa operazione”.

Immagine copertina: europe.tcr-series.com

I Commenti sono chiusi.