TCR | Paolino e Cappello tornano a Pergusa. Girolami approda nell’European Endurance

TCR | Paolino e Cappello tornano a Pergusa. Girolami approda nell’European Endurance

TCR
Tempo di lettura: 6 minuti
di Marco Colletta @MarcoColletta
30 Maggio 2024 - 10:00
Home  »  TCR

Assenti nell’evento di Misano del TCR Italy, due nomi storici della serie, Paolino e Cappello, saranno presenti a Pergusa. A Oulton Park, Stewart Lines tornerà nel TCR UK a cinque anni di distanza dall’ultima gara.

Le notizie derivanti dalle TCR Series in questa settimana ci parlano quasi esclusivamente di ritorni. C’è chi ricompare in griglia dopo una breve assenza, chi per una sola gara e chi invece fa la sua apparizione tanti anni dopo l’ultima volta in pista.

TCR ITALY

Mancano una decina di giorni al secondo appuntamento del TCR Italy che si disputerà sul tracciato di Pergusa. In occasione del ritorno sul circuito siciliano, saranno diversi i piloti che rivedremo in pista.

FEDERICO PAOLINO – Dopo l’assenza a Misano a causa della nascita della terza figlia – avuta insieme alla moglie Carlotta Fedeli -, il pilota piemontese farà il suo ritorno in pista a bordo della Hyundai Elantra del Target Competition; affiancherà il vincitore della gara romagnola Alex Ley.

Per Paolino sarà una nuova avventura dato che la sua esperienza recente è legata alla Scuderia del Girasole e in particolar modo a Cupra (anche se lo scorso anno ha corso con Audi, ndr). Il 37enne fa sapere che Pergusa per lui è una pista totalmente nuova ed essendo nuova anche l’Elantra – che ha provato solo nei test a Misano, disputati sotto la pioggia -, la prima gara che prenderà come riferimento sarà quella successiva al Mugello.

Paolino anticipa inoltre che, più avanti nel corso della stagione, anche la compagna Carlotta Fedeli farà il suo ritorno in pista, anche se è ancora da vedere se avverrà a bordo di una vettura sequenziale o DSG.

EDOARDO CAPPELLO – Un altro rientro sulla griglia del TCR Italy sarà quello del pilota di casa Edoardo Cappello. Il catanese farà il suo ritorno nella categoria a un anno di distanza dall’ultima gara disputata nel 2022. Ai tempi guidava la Hyundai i30 del Team Aggressive Italia, mentre a Pergusa scenderà in pista con la Honda Civic FK7 del MM Motorsport, andando a sostituire l’esordiente Federico Danova.

L’imprenditore edile non avrà modo di provare la vettura giapponese prima del weekend siciliano e quindi prenderà il volante della Civic solo in occasione delle prove libere del venerdì. Al momento è impossibile per lui disputare gare con continuità, ma gli piacerebbe poter presenziare più di qualche volta nel corso della stagione.

EZIO MUCCIO – Dopo due vecchie guardie che si riaffacciano al TCR Italy c’è anche spazio per un debuttante: è Ezio Muccio che a Pergusa esordirà con la Volkswagen Golf del Team NOS di Massimo Poli. Il 38enne ragusano prenderà il sedile che a Misano è stato di Fabio Bagnoli e, come per Cappello, anche per lui la prima prova sulla Golf si verificherà durante il weekend di gara. Il piano iniziale di Muccio era quello di correre con le Mitjet, ma una volta presentatasi l’occasione TCR non ci ha pensato due volte per coglierla.

HANKOOK – In seguito alle vicissitudini che hanno caratterizzato negativamente il fine settimana romagnolo, Hankook aveva deciso di fare un passo indietro tornando così alla mescola utilizzata la scorsa stagione. Negli scorsi giorni è stato annunciato che il costruttore sudcoreano omaggerà le squadre con pneumatici slick C52H secondo i seguenti criteri:

Edoardo Cappello (Hyundai, Team Aggressive) in pista durante il round di Vallelunga del 2022 – Copyright: ACI Sport

TCR UK

I ritorni in pista non ci saranno solo nel nostro campionato, bensì anche Oltremanica e, in quel caso, che ritorno! Ebbene sì perché a varcare nuovamente la pista di Oulton Park il giorno seguente a quello del suo 61esimo compleanno sarà Stewart Lines.

Il pilota in questione non partecipa alla serie britannica dall’ultima gara del 2019, ma da allora non è stato comunque lontano dal campionato in questione. Proprio da quell’anno (quando ancora il TCR era inglobato nel Touring Car Trophy) Lines, tramite il Maximum Group, è il promotore del TCR UK e quindi il suo sarà un ritorno di rilievo in quanto scenderà nuovamente in prima persona in pista nella categoria che ha sempre seguito dall’alto.

Nei sette eventi a cui ha preso parte ha sempre concluso in Top10 ad eccezione delle sue due ultime gare a Donington Park nel 2019 e oltretutto sempre sullo stesso circuito, ma nel 2018, ha conquistato il suo unico podio in categoria arrivando secondo.

Con lui tornerà in pista anche il team Maximum Motorsport, gestito in collaborazione con MPH Racing, il quale schiererà l’Audi RS 3 LMS con cui il recente vincitore Bradley Hutchison ha corso nel 2022 e 2023. Essendo la prima versione della vettura di Ingolstadt, Lines parteciperà alla Gen 1 Cup, oltre che al Diamond Trophy.

Stewart Lines a bordo della sua Vauxhall Astra nell’ultima gara a cui ha preso parte – Copyright: TCR UK

TCR EUROPEAN ENDURANCE

Un plurititolato entra a far parte della griglia di partenza del nuovo TCR European Endurance. In occasione del terzo round della serie che si disputerà a Misano, Sandro Pelatti – che ha esordito a Vallelunga con un secondo posto – sarà affiancato dal campione TCR Europe 2022 e TCR Italy 2023, Franco Girolami.

L’argentino andrà a caccia del suo primo successo nelle corse di durata puntando su una vettura che già conosce bene e con cui ha vinto la passata stagione, l’Audi RS 3 LMS, e sul team PMA Motorsport.

TCR WORLD RANKING

Con i soli TCR South America e TCR Brasil scesi in pista nell’ultimo fine settimana di gara, i maggiori spostamenti nel TCR World Ranking interessano esclusivamente i piloti di quella zona geografica.

Il primo a fare un passo in avanti è il vincitore della seconda gara brasiliana Juan Ángel Rosso che ha scavalcato il connazionale Franco Girolami salendo così al 14esimo posto. Galid Osman, trionfatore della prima corsa, ha invece fatto un balzo in avanti di dieci posti e ora si trova 23esimo. Appena dietro di lui c’è Nicolai Sylvest che invece ne ha persi sei.

Un altro danese che ha fatto un tonfo verso il basso è Jan Magnussen, inattivo questa stagione, che con un -9 è sceso ora in 33esima piazza. Il successo nella seconda gara sudamericana ha fatto bene a Fabián Yannantuoni che con un +8 in classifica è ora 48esimo. Meglio di lui ha fatto Pedro Cardoso che, nonostante qualche sfortuna, è riuscito a registrare un +10 che lo ha portato in Top50.

Grazie alla perdita di cinque posizioni da parte di Kevin Brandsborg, ad entrare ora in Top100 è un altro Kevin, il nostro Giacon.

Il miglior scalatore della settimana è il poleman nonché vincitore di Gara 1 del TCR South America, Rodrigo Baptista, che a distanza di tre anni torna a muovere positivamente la classifica salendo di 411 posizioni, portandosi in 268esima.

Immagine di copertina: ACI Sport

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live