TCR Europe | Spa-Francorchamps 2024, Qualifiche: Nel buio dei track limits splende Ruben Volt

TCR Europe | Spa-Francorchamps 2024, Qualifiche: Nel buio dei track limits splende Ruben Volt

TCR
Tempo di lettura: 4 minuti
di Marco Colletta @MarcoColletta
5 Luglio 2024 - 15:10
Home  »  TCR

Seconda pole position nel TCR Europe per Ruben Volt che precede il leader della classifica Aurélien Comte in una qualifica caratterizzata dai tempi cancellati per track limits. Girolami è tra i coinvolti, scatterà 11°.

Dopo le prove libere dominate dai piloti Honda del GOAT Racing, con i migliori tempi registrati rispettivamente da Felipe Fernández nella giornata di ieri e da Santiago Concepción questa mattina, sembrava fatta la giornata giusta per il primo, ma i track limits gli hanno impedito la prima pole position nel TCR Europe. A rendere ancora più difficile le condizioni in Belgio ci ha pensato una pioggia leggera che ha iniziato a scendere a ridosso della bandiera verde nel Q1.

È proprio la cancellazione dei tempi per violazione dei track limits il leit motive di questa sessione di qualifiche a Spa-Francorchamps, che ha visto comunque il miglior tempo da parte di una Honda, ma in questo caso dell’ALM Motorsport.

Il campionato europeo riprende dunque da dove ci eravamo lasciati un mese fa al Salzburgring, con Ruben Volt ancora una volta in testa alla classifica. Il pilota estone ha fermato il cronometro sul tempo di 2:49.892 riuscendo così ad archiviare la sua seconda pole position nell’europeo dopo quella ottenuta a Monza la passata stagione.

Alle sue spalle scatterà il leader del campionato Aurélien Comte che non è però riuscito a scendere sotto il muro dei 2 minuti e 50, ma che si può comunque ritenere soddisfatto del risultato in quando il suo rivale in campionato è stato proprio uno dei piloti che ha sofferto di più l’annullamento dei tempi.

Terza in classifica a 1.1 secondi dalla pole è la prima delle Honda targate GOAT con Rubén Fernández che continua a dimostrare l’ottima forma del team sul tracciato delle Ardenne, mentre al suo fianco scatterà Viktor Andersson, il pilota svedese della Lynk & Co.

Quinto tempo per la seconda Honda GOAT con lo spagnolo Concepción, quindi la seconda vettura giapponese di ALM con Ignacio Montenegro che ha pagato 1.5 secondi dal compagno di squadra. Se l’estone ha sofferto poco il compensation weight di 40 kg, i suoi team-mate ne hanno pagato di più le conseguenze nonostante sia l’argentino che l’ungherese portassero con loro 10 kg in meno. Peggio è andata a Levente Losonczy che ha sì conquistato il settimo tempo, ma con un ritardo di 3.5 secondi dal battistrada.

Il padrone di casa Giovanni Scamardi non è andato oltre l’ottavo tempo, mentre alle sue spalle si è ritrovato Felipe Fernández con l’unico riscontro valido registrato, che lo ha portato al nono posto. Il suo miglior riferimento sarebbe stato di 2:49.837 e gli avrebbe permesso di partire dalla pole con un vantaggio di 55 millesimi su Volt.

Viktor Davidovski con il decimo tempo è il migliore dei piloti del Monlau Motorsport, con il macedone che avrà la possibilità di partire dalla pole position in Gara 2. Fortuna nella sfortuna dato che anche il veterano del TCR Europe si è visto cancellare un riferimento che gli avrebbe invece permesso di scattare dalla quarta piazza in Gara 1.

Decisamente una qualifica da dimenticare per i suoi compagni di squadra Franco Girolami ed Eric Gené: l’argentino ha visto cancellare tutti e tre i tempi, con il migliore che gli avrebbe consentito di partire terzo a soli 31 millesimi dal rivale in campionato; lo spagnolo invece ha causato la bandiera rossa nel Q1 a tre minuti dal termine e non ha più preso parte al resto della sessione.

Il vice-campione invernale del TCR Spain è finito contro le barriere all’Eau Rouge, danneggiando la parte frontale della sua Cupra León VZ, dopo aver registrato il quinto miglior tempo della sessione.

Esclusioni importanti al termine del Q1 con Jimmy Clairet, che non è andato oltre il tredicesimo tempo, mentre a chiudere la classifica è stato ancora una volta Nicola Baldan che, nonostante il successo di Pergusa nel TCR Italy, nel TCR Europe non riesce a schiodarsi dal fondo della griglia dopo la vittoria di Zolder.

Il risultato di questa sessione di qualifiche porta Comte a estendere il suo vantaggio in classifica a otto punti (213 vs 205 di Girolami), mentre Volt si porta davanti a Montenegro di appena tre lunghezze, salendo così al terzo posto (174 vs 171). L’appuntamento è alle 18:20 con lo spegnimento dei semafori di Gara 1, mentre la seconda corsa andrà in scena domani alle 12:55.

Immagine di copertina: TCR Europe

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live