Supersport | MTM Kawasaki conferma Huertas in SSP e riporta Buis in SSP300 insieme a Veneman per il 2023

SupersportSSPSSP300
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
20 Dicembre 2022 - 20:47
Home  »  SupersportSSPSSP300

Annunciata in blocco la line-up del team MTM, che conferma Huertas in SSP ed opta per la formazione tutta olandese in SSP300.


La stagione 2022 ha lasciato una ferita profondissima nei cuori dei membri del team MTM Kawasaki, con la scomparsa di Victor Steeman all’ultimo Gran Premio della SSP300 della stagione in seguito ad un incidente a Portimão. Tuttavia, la squadra proveniente dai Paesi Bassi non ha perso il desiderio e la voglia di correre, dunque disputerà regolarmente la stagione 2023.

Il suo impegno, tuttavia, sarà drasticamente ridotto, specie in SSP300. La line-up scelta per il 2023 comprenderà solo due piloti (contro i quattro schierati nelle ultime stagioni) e vedrà il ritorno in categoria dell’ex-campione 2020 Jeffrey Buis, dopo il fallimentare debutto in SSP nel 2022. L’olandese spera così di rilanciare la propria carriera proprio nella categoria leggera, la quale però rappresenta sempre una scommessa per i valori in campo mai ben definiti.

Queste le parole del ex-iridato SSP300: “Sono contento di tornare a guidare per MTM Kawasaki nel 2023, ringrazio Ludo, Kawasaki Benelux e Kawasaki Europa per avermi dato un’altra chance per mettermi alla prova nella classe 300. L’ultima stagione non è stata molto buona per me avendo commesso degli errori e, in generale, non mi sono mai sentito a mio agio in Supersport. Per questo motivo sono contento di poter tornare nella 300 e l’obiettivo del 2023 potrebbe essere chiaro, ma farò tutto ciò che posso per prepararmi per la prossima stagione e poi vedremo alla prima gara ad Assen come si evolverà la situazione”.

Supersport | MTM Kawasaki conferma Huertas in SSP e riporta Buis in SSP300 insieme a Veneman per il 2023

Al suo fianco verrà schierato Loris Veneman, suo connazionale proveniente dalla Northern Talent Cup. Veneman comincerà la stagione dal Gran Premio di casa ad Assen e dovrà cercare di accumulare esperienza, cosa non facile in una categoria così caotica.

Ecco le prime parole di Veneman da pilota MTM: “Voglio davvero ringraziare il team MTM Kawasaki e i miei sponsor per avermi dato quest’opportunità. Sono carico a mille e mi sto preparando bene fisicamente da un po’ di tempo e la mia scuola, allo stesso modo, mi sta aiutando enormemente nella pianificazione. La Supersport 300 è un bello step dalla Northern Talent Cup e non vedo davvero l’ora di essere nel paddock del mondiale Superbike. Dovrò imparare molto sulla nuova moto e sulle nuove piste, ma il team ha molta esperienza ed ovviamente, con Jeffrey, avrò un ex-campione del mondo al mio fianco e non vedo l’ora di guidare con lui. La gara d’apertura a fine aprile sarà su una delle mie piste preferite, Assen, ma prima mi preparerò molto durante le prove private e col team in modo da essere il più competitivo possibile allo start del GP”.

Come nel 2022, MTM proseguirà col doppio impegno di categoria, fornendo così una Kawasaki 600 ad Adrián Huertas. Dopo il titolo 2021 in 300 dello spagnolo, il secondo consecutivo per la squadra MTM in questa serie, Huertas ha effettuato il salto in SSP già nel 2022, dimostrando un adattamento decisamente migliore rispetto a quello dell’ex-compagno-rivale Buis ed ottenendo quattro settimi posti come migliori piazzamenti. Le aspirazioni sono iridate per l’iberico, seppur premature considerando anche il mezzo oramai datato che Huertas sarà costretto a guidare anche nel 2023 (a meno di ripensamenti del marchio di Akashi sul debutto della 636).

Queste le parole del #99: “Sono davvero contento d’annunciare che continuerò col team MTM Kawasaki per la stagione 2023 nel campionato mondiale Supersport. Abbiamo avuto alti e bassi durante la nostra prima stagione, ma credo fermamente nel team, nel lavoro che stanno facendo e credo che saremo in grado di migliorare molto lavorando insieme in questa stagione. Sarà il mio terzo anno con Ludo e tutto il team e non vedo l’ora d’iniziare i primi test e lavorare col chiaro obiettivo di essere competitivo per tutta la stagione e di lottare per il bersaglio grosso. Ce l’abbiamo fatta in Supersport 300 ed è tempo di riuscirci insieme nel mondiale Supersport. Voglio ringraziare Ludo, Kawasaki e tutti i miei sponsor e la mia famiglia e non vedo l’ora di essere in pista sulla mia Ninja e di raggiungere i nostri obiettivi”.

Fonte immagine: mtmracingteam.be

I Commenti sono chiusi.