SuperMotocross | Triumph debutterà anche nei campionati americani dal 2024

SupercrossNational
Tempo di lettura: 4 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
13 Dicembre 2022 - 18:51
Home  »  SupercrossNational

Dopo avere svelato il suo programma iridato, la Casa britannica si lancia ufficialmente anche Oltreoceano con le stesse modalità: debutto in 250cc, sbarco in 450cc dal 2025

Sono passati circa due mesi e mezzo dalla presentazione del programma Triumph nel mondiale motocross e oggi la Casa britannica ha ufficializzato anche lo sbarco negli Stati Uniti. Dal 2024 le categorie del SuperMotocross avranno un nuovo contendente, forte di un organigramma ricco di personalità di grande spessore nel panorama tassellato d’Oltreoceano.

Anche nei campionati AMA, Triumph seguirà le stesse modalità del mondiale: il debutto datato 2024 riguarderà solo le classi 250cc, mentre dal 2025 arriverà anche lo sbarco nella categoria regina 450cc.

Come detto, il team Triumph USA sarà composto da personaggi forti di una corposa esperienza in contesti di grande rilievo. Al di là dell’ambasciatore del marchio e del progetto, Ricky Carmichael, a capo della squadra ci saranno due nomi che in passato hanno occupato il ruolo di team manager di Husqvarna Factory: a ricoprire questa carica in Triumph sarà Stephen Westfall, che ha lasciato la Casa austro-svedese alla fine del 2021, mentre il team manager sarà il suo predecessore Bobby Hewitt. Hewitt ha rilanciato il marchio Husqvarna negli Stati Uniti tra il 2015 e il 2020 e, sostanzialmente, dovrà svolgere lo stesso ruolo in Triumph.

I nomi di spicco non riguarderanno solo i quadri dirigenziali, tuttavia, perché anche a livello tecnico Triumph disporrà di protagonisti d’eccezione. Il capoingegnere sarà David Arnold, team manager di American Honda a cavallo degli anni ’80 e ’90, mentre il leader del reparto motori sarà Dudley Cramond, ex-KTM.

Queste le parole dell’amministratore delegato di Triumph, Nick Bloor: “A poca distanza dal nostro recente annuncio riguardante il mondiale motocross 2024, la presentazione di questo incredibile team capeggiato da Bobby e ‘Scuba’ per il SuperMotocross è un’ulteriore prosecuzione del nostro viaggio verso le competizioni off-road di primo livello. Non ho dubbi, conoscendo l’esperienza e le capacità dei nostri designer e ingegneri e il team selezionato personalmente da Bobby, che questa partnership possa lasciare un marchio indelebile nella storia di questo incredibile sport e del marchio Triumph”.

Hewitt ha aggiunto: “Ho sempre saputo che prima o poi sarei tornato alle corse ma farlo con un marchio come Triumph, costruendo il suo team USA dalle fondamenta, è un’opportunità che capita una volta nella vita. Triumph è stata parte della mia famiglia durante la crescita e il loro ingresso nelle competizioni off-road è una grande occasione per il nostro sport, nonché un testamento della crescita dell’industria motociclistica in America. Sono molto fortunato anche ad avere la possibilità di lavorare con ‘Scuba’, Dave e Dudley. Sono onorato di lavorare al fianco della fabbrica di Hinckley e non vedo l’ora che si scenda tutti in pista nel 2024”.

Così invece Carmichael: “L’annuncio del Triumph Racing Team USA è un momento fantastico. I successi di Bobby in questo sport parlano da sé. Il team che ha costituito sta già lavorando con la fabbrica di Hinckley in questo stadio finale dello sviluppo. Sono tra le migliori persone ad avere lavorato nel paddock e questo mostra il livello di impegno profuso verso i campionati del SuperMotocross”.

Parola finale al global racing manager, Jeremy Appleton: “Con la conferma dell’ingresso nel SuperMotocross a partire dal 2024 abbiamo compiuto un altro grande passo avanti. Il nostro livello di ambizione è dimostrato dalla presenza di Bobby Hewitt come team principal. Sia lui che Stephen hanno dimostrato di sapere come si fa a vincere e le aggiunte di Dave, un Hall of Famer AMA, e Dudley, che vanta oltre 25 anni alle spalle come motorista, portano il massimo livello di esperienza a Triumph. Ora siamo concentrati sulla costruzione della moto e del nostro programma sportivo e pensiamo che questa squadra possa raggiungere al meglio questo traguardo. L’input dato da Ricky a questo progetto è stato inestimabile e i nostri ringraziamenti vanno anche a Dave Prater di Feld Motor Sports, a Tim Cotter di MX Sports Pro Racing e a Mike Pelletier dell’AMA per il loro benvenuto, per il loro aiuto e per il supporto. Non vediamo l’ora che arrivi gennaio 2024”.

Immagine copertina: Triumph

I Commenti sono chiusi.