Supercross | Orlando #2 2021, Roczen (Honda): “Ho limitato i danni, ora l’obiettivo è Daytona”

DichiarazioniDichiarazioni Supercross
Tempo di lettura: 2 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
23 Febbraio 2021 - 08:24

Seguono le dichiarazioni di Ken Roczen al termine del Supercross di Orlando #2 2021

Pur avendo corso un’altra gara di altissimo livello, ad Orlando #2 Ken Roczen ha avuto la riprova che il Supercross 2021 è tutt’altro che chiuso e che tutto può sempre succedere.

Per la prima volta quest’anno, il tedesco della Honda si è reso protagonista di una cattiva partenza in finale e da quel momento la sua gara è stata in salita. Un recupero a dir poco fenomenale dal 13° al sesto posto in pochissimi minuti, poi il duello vinto con Eli Tomac nonostante la grande combattività del campione in carica, infine un Justin Barcia che gli ha impedito di conquistare un altro podio.

Cooper Webb ha portato a casa la vittoria recuperando sette dei 13 punti che lo separavano dal #94 dopo Orlando #1. I due arriveranno alla sfida di Daytona, una delle più attese della stagione, con sei lunghezze di differenza nella classifica iridata.

“La serata di Orlando #2 è stata positiva per noi, anche se sulla carta non sembrerebbe così. Ho avuto buone sensazioni nella heat, conquistando l’holeshot e il primo cancelletto per il main event. Dopo la gara della 250cc ho visto che il canale dopo il mio cancelletto era davvero profondo e alla partenza la ruota anteriore ha toccato la buca, scomponendosi. Sono arrivato alla prima curva all’incirca ultimo e al primo intertempo ero 17°. Ho avuto molto da fare per recuperare, poi sono arrivato alle spalle di Tomac e Barcia. Ero sicuramente più veloce, ma non sono riuscito a passarli subito.

Una volta superato Tomac ho attaccato Barcia ma non avevo più tempo, così ho concluso quarto. Sento di avere guidato molto bene, anche se ho sempre avuto qualcuno davanti a me. Se avessi compiuto quei due sorpassi subito e avessi avuto un paio di giri ‘liberi’ avrei potuto anche segnare dei buoni tempi, ma semplicemente non è stata la serata giusta. Col quarto posto ho limitato i danni e ora ci concentriamo su Daytona. Ho sempre voluto vincere quella gara, quindi ora il mio obiettivo è quello”.

Immagine di copertina: Honda Media Site

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO