Supercross / National | Zach Osborne si ritira dalle competizioni

Il pilota Husqvarna non ha recuperato totalmente dall’infortunio alla schiena rimediato durante il Supercross


Zach Osborne, tramite un comunicato rilasciato da Husqvarna, ha annunciato oggi il suo ritiro dalle competizioni. Il quattro volte campione americano, con due titoli vinti nel Supercross e due nel National, ha confermato di non avere recuperato totalmente dall’infortunio alla schiena rimediato lo scorso 21 febbraio ad Orlando e dopo 16 stagioni di carriera professionistica ha deciso di abbandonare l’attività di pilota.

I guai sono iniziati, come detto, nell’ottavo round dell’ultima stagione di Supercross, quello di Orlando #2. Dopo avere conquistato quello che a posteriori è l’ultimo podio della sua carriera, il terzo posto del sabato precedente, nel corso delle qualifiche Osborne ha avvertito un forte dolore alla schiena. Il pilota del Virginia ci ha corso sopra, concludendo ottavo, ma in seguito ha deciso di interrompere anticipatamente la sua stagione indoor. Rientrato nel National per difendere il titolo vinto nel 2020 in condizioni apparentemente buone, dopo appena due round il #16 della Husqvarna è stato costretto a fermarsi nuovamente per cercare di ritrovare la propria salute fisica.

Supercross / National | Zach Osborne si ritira dalle competizioni

Qualche ulteriore mese di riposo non è bastato: alla ripresa degli allenamenti in vista della stagione 2022 del Supercross, Osborne ha capito che il suo fisico non aveva ancora recuperato e dunque ha preso la drastica decisione di appendere il casco al chiodo. La carriera di Osborne è iniziata nel 2006, a 17 anni non ancora compiuti, con un 14° posto nel Supercross di Daytona nell’allora classe Lites e in tutto ha preso parte a 199 eventi targati AMA, l’ultimo a inizio giugno a Thunder Valley. Il suo palmarès vanta 19 vittorie e 61 podi oltre ai quattro titoli già citati.

Il pilota statunitense è però ricordato anche per la sua esperienza nel mondiale. Dopo avere lasciato gli Stati Uniti, dove era nel frattempo entrato nel team ufficiale Yamaha, nel 2008 ha debuttato in occasione del Gran Premio del Belgio della MX2 riuscendo a vincere la sua prima manche già al quinto tentativo in Irlanda. Nel 2009 la sua unica vittoria assoluta, in Turchia, mentre nel 2010 ha concluso il campionato al quarto posto. Nel corso della sua esperienza europea ha conquistato anche un titolo britannico e ha partecipato per tre volte al Motocross delle Nazioni con la squadra di Porto Rico, prima di tornare negli Stati Uniti (alla fine del 2012); nel 2017 e nel 2019 è stato invece convocato dal Team USA. Nel Vecchio Continente, Osborne ha preso parte ad appena 47 Gran Premi a causa di ripetuti infortuni.

Supercross / National | Zach Osborne si ritira dalle competizioni

Queste le sue parole di commiato: “Dopo 16 anni di carriera professionistica, è arrivato il tempo di smettere. Ho provato con tutto me stesso a ritrovare la giusta condizione fisica negli ultimi sei mesi, lavorando per ritornare allo standard necessario a correre ai massimi livelli, ma dopo poche settimane di allenamento di supercross ad alta intensità ho realizzato che questo non è possibile. Sono grato per questo grande viaggio come pilota professionista. Ho conosciuto un sacco di persone eccezionali e sono stato parte di alcuni tra i migliori team nel motorsport. Non è stata una decisione semplice e non l’ho presa alla leggera, ma è giusto così. Sarò grato per sempre alla mia famiglia, ai miei sostenitori e ai team che mi hanno fatto correre per il loro supporto in tutti questi anni. Nella mia prossima vita cercherò di dedicare più tempo alle persone che ne hanno dedicato a me in passato”.

Il team manager di Husqvarna USA, Stephen Westfall, ha aggiunto: “Ho il piacere di conoscere Zach da tanto tempo, ancora da quando era un amatore, ed è stato fantastico lavorare al suo fianco negli ultimi sette anni. Zach ha messo in luce il team Husqvarna, vincendo quattro titoli e facendo da mentore ai piloti più giovani. Ha avuto una grande carriera di pilota e gli auguro il meglio per le sue prossime avventure”.

Robert Jonas, vice-presidente di Motorsports Offroad, ha concluso così: “I traguardi raggiunti da Zach hanno elevato lo status del marchio Husqvarna negli Stati Uniti. Ha vinto quattro titoli tra Supercross e National, sia sulla FC250 che sulla FC450, e sicuramente ha raggiunto il suo apice nelle stagioni in cui ha corso con noi. La sua carriera non è stata convenzionale, ma con il duro lavoro e la dedizione è emerso come uno dei migliori piloti di motocross al mondo negli ultimi anni. A nome di Husqvarna, voglio congratularmi con Zach per i grandi risultati ottenuti augurandogli il meglio per il futuro”.

Immagini: Husqvarna Media Site, RacerX

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS