Supercross / National | Prima uscita per il quartetto Honda HRC del 2022

Presentazione di rito per il team dell’Ala Dorata, alla caccia di nuovi successi e (finalmente) anche del titolo Supercross


A poche ore dalla presentazione del team ufficiale KTM, anche Honda HRC ha tolto i veli alla sua squadra 2022 per il Supercross e il National statunitensi. Quattro piloti che dovranno obbligatoriamente andare a caccia dei titoli, obiettivo minimo per una squadra come quella dell’Ala Dorata di Tokyo.

La formazione è rimasta invariata rispetto al 2021. Il team 450cc sarà rappresentato nuovamente da Ken Roczen e Chase Sexton, con il tedesco nel ruolo di prima punta e alla sua ennesima rincorsa al titolo massimo del Supercross. A quasi 28 anni, dopo gli infortuni che tutti ricordano e dopo avere sfiorato il successo finale nelle ultime due stagioni, per il pilota di Mattstedt ci sarà una nuova occasione di primeggiare sul palcoscenico più importante del motocross a stelle e strisce. Roczen riparte da primo pilota del ranking AMA, avendo incassato più punti di tutti nel 2021 pur senza vincere nessuno dei due campionati.

In un 2021 piuttosto sfortunato, Sexton ha comunque avuto modo di impressionare alla prima stagione completa in sella alla 450cc. L’infortunio alla scapola rimediato nella seconda finale di Houston ha condizionato il suo campionato indoor ma già dal suo ritorno in gara le prestazioni sono tornate ad essere sui livelli d’eccellenza mostrati in passato. Il pilota dell’Illinois ha mancato la vittoria nell’indoor ma almeno nell’outdoor è riuscito a replicare il successo singolo conquistato nel 2020, trionfando a Washougal. L’obiettivo per il 2022 è quello di dare un grande supporto a Roczen soprattutto negli stadi, ma non è da escludere che lo stesso Sexton possa recitare un ruolo da protagonista assoluto.

F1 | Haas conferma Pietro Fittipaldi come pilota di riserva e collaudatore

Nella classe 250cc Honda riproporrà il duo terribile del fratelli Lawrence. Jett e Hunter daranno di nuovo l’assalto alle corone cadette, con il primo che peraltro dovrà difendere il titolo outdoor vinto col brivido lo scorso settembre. Il traguardo da raggiungere è però quello del Supercross, fallito piuttosto miseramente dal più blasonato dei due fratelli australiani nel 2021 mentre il più maturo ha corso anche al di sopra delle aspettative. Nel 2022 i Lawrence si scambieranno le Coste, pertanto Jett sarà impegnato ad Ovest e Hunter correrà ad Est: questo significa, dunque, che sarà di nuovo Jett ad aprire le danze poiché il calendario tornerà ad essere quello tradizionale con la partenza sulla costa pacifica.

Nel corso del National, come già annunciato ad ottobre, Honda porterà al debutto anche un neo-pro. Trattasi del pilota dell’Idaho, classe 2005, Chance Hymas. Si tratta di uno dei giovani amatori più veloci negli Stati Uniti, già vincitore di diversi trofei non professionistici di primo piano. Il suo programma dell’anno prossimo riguarderà nuovamente eventi amatoriali prima di disputare qualche round del campionato outdoor, mentre il suo debutto professionistico a tutti gli effetti è previsto per il 2023.

Immagini: HRC Media Site

F1 | Haas conferma Pietro Fittipaldi come pilota di riserva e collaudatore

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS