Supercross / National | Hunter Lawrence rinnova con Honda fino al 2024

L’australiano resterà per almeno altre due stagioni con l’Ala Dorata, fino al termine del suo periodo di eleggibilità per la classe 250cc del Supercross


In occasione del weekend di Mount Morris del National, Hunter Lawrence ha messo nero su bianco il prolungamento del suo contratto con Honda. Il pilota australiano gareggerà con la Casa dell’Ala Dorata almeno fino al 2024.

La scelta non è casuale, poiché Honda si è posta come nuovo termine la fine del quinquennio di eleggibilità di Lawrence per la classe 250cc del Supercross. Secondo le regole AMA, infatti, un pilota non può disputare più di cinque stagioni indoor consecutive con lo stesso team ufficiale. Questo, tuttavia, non esclude un eventuale passaggio anticipato del maggiore dei due fratelli australiani alla 450cc.

Il sodalizio tra Lawrence e Honda è iniziato nell’ormai lontano 2018, con la disputa del mondiale MX2 prima dello sbarco negli Stati Uniti. Le prime due stagioni americane del #96 sono state piuttosto sfortunate, tra malesseri di salute e infortuni che non gli hanno permesso di correre costantemente e di conoscere con celerità il mondo del motocross a stelle e strisce. La vera svolta è arrivata lo scorso anno, con una stagione di Supercross ben oltre le aspettative e un National concluso al terzo posto grazie a risultati costanti.

In questo 2022 Lawrence ha sfiorato il titolo indoor nella Costa Ovest, nonostante una preparazione improvvisamente velocizzata a causa dell’infortunio del fratello Jett a fine dicembre e il conseguente scambio di campionati tra i due, e attualmente nel National è l’unico vero avversario del campione in carica nella corsa al titolo.

“Sono molto felice di poter continuare con la squadra per altri due anni”, ha detto. “Sono un pilota Honda da diverso tempo ormai e tutti, qui, rappresentano un po’ una famiglia per me. Il mio team ha approntato al meglio la moto e ci stiamo divertendo tantissimo insieme. Spero di poter restare qui ancora a lungo”.

Il manager sportivo di Honda America, Brandon Wilson, ha aggiunto: “Hunter ha una spiccata personalità, che i fans e il team amano. Possiede una grande testa, ben attaccata alle spalle, ed è circondato da un fenomenale gruppo di supporto, le sue performance e i suoi progressi ci hanno esaltati in ottica futura. Abbiamo tanta fiducia in lui e siamo felici che si senta a casa, nella famiglia Honda”.

La durata del contratto di Hunter, ora, è quasi alla pari con quella di Jett, che ha già firmato fino al 2025.

Immagine copertina: HRC Media Site

Moto2 | GP Germania 2022: prova di forza di Sam Lowes, in pole davanti ad Arenas e Fernández

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS