Supercross | Ken Roczen, lo "special guy" d'America

Supercross | Ken Roczen, lo "special guy" d'America

St.Louis sarà ricordata per diverso tempo come il Natale di Ken Roczen e di tutti i suoi fans. Il ritorno al successo del campione tedesco, 1092 giorni dopo l'ultima vittoria firmata a San Diego 2017, ha definitivamente chiuso una sorta di cerchio nella carriera di Ken.

In questi tre anni Roczen ha passato momenti difficilissimi e la sua storia può essere serenamente presa come esempio non solo dagli sportivi. L'infortunio al braccio sinistro di Anaheim nel 2017, quando Ken era senza dubbio l'uomo da battere nel Supercross, poteva anche chiudere anticipatamente la carriera di un fenomeno delle ruote tassellate.

Roczen, grazie anche all'aiuto della moglie Courtney, ha saputo rialzarsi e riprendersi nonostante un altro infortunio targato San Diego 2018. Quel braccio sinistro alzato subito dopo il traguardo di St.Louis, postato su Instagram, e le lacrime della moglie sono i due simboli di un sabato sera americano trasformato in una delle più belle pagine di sport in assoluto. Roczen è un ragazzo speciale, amatissimo dal pubblico americano anche prima della sua storia post-infortunio.

l suo ritorno al successo è un bene per tutto il movimento del Supercross. Oltre ad aver ritrovato un pilota in grado di lottare per il titolo, tutta la cassa di risonanza arrivata dopo St.Louis ha sicuramente aumentato la visibilità di uno sport troppo sottovalutato in Italia. Insomma, Ken Roczen è ufficialmente tornato e ora ci sarà da divertirsi.

Immagine copertina: HRC

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,478FansLike
862FollowersFollow
1,617FollowersFollow
Supercross | Ken Roczen, lo "special guy" d'America 2
Andrea Ettori
Vivo a Mirandola, e sono un grande appassionato di sport. Jenson Button è il mio idolo, e il Milan la mia squadra del cuore. Sono una persona positiva, e vedo sempre il bicchiere mezzo pieno in ogni situazione. #StayPositive #ForzaEmilia

ALTRI DALL'AUTORE