Supercross | Il campionato 2020 non si ferma: i round ancora da disputare verranno recuperati

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

AMA e FIM hanno annunciato oggi che il mondiale Supercross 2020 non si esaurirà con l’emergenza Coronavirus che ha costretto piloti e squadre alla pausa forzata dopo Daytona.

Gli appuntamenti di Indianapolis, Detroit, Seattle, Denver, Foxborough, Las Vegas e Salt Lake City verranno infatti recuperati nei prossimi mesi, stando a quanto riporta la nota apparsa sul sito ufficiale del campionato.

Chiaramente il calendario dovrà essere riscritto sulla base della disponibilità degli stadi sopracitati e appare peraltro intuibile che il prossimo round del Supercross non potrà svolgersi prima della conclusione del National, che si correrà con un programma drammaticamente compresso tra il 16 maggio e il 5 settembre.

Il 2020 del motocross a stelle e strisce segnerà dunque il ritorno una tantum al pre-1998, anno in cui l’AMA decise di porre fine all’alternanza di gare outdoor e indoor dividendo nettamente i calendari di National e Supercross, con le gare negli stadi tra gennaio e maggio e quelle sui circuiti tradizionali da maggio a settembre.

Immagine copertina: supercrosslive.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

MotoGP | GP Teruel: secondo successo stagionale per Franco Morbidelli

L’italo-brasiliano conquista il suo secondo successo del 2020 dopo quello di Misano 1, le Suzuki ottengono un altro doppio podio. Mir,...
Supercross | Il campionato 2020 non si ferma: i round ancora da disputare verranno recuperati 1
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE