Supercross | Il campionato 2020 non si ferma: i round ancora da disputare verranno recuperati

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

AMA e FIM hanno annunciato oggi che il mondiale Supercross 2020 non si esaurirà con l’emergenza Coronavirus che ha costretto piloti e squadre alla pausa forzata dopo Daytona.

Gli appuntamenti di Indianapolis, Detroit, Seattle, Denver, Foxborough, Las Vegas e Salt Lake City verranno infatti recuperati nei prossimi mesi, stando a quanto riporta la nota apparsa sul sito ufficiale del campionato.

Chiaramente il calendario dovrà essere riscritto sulla base della disponibilità degli stadi sopracitati e appare peraltro intuibile che il prossimo round del Supercross non potrà svolgersi prima della conclusione del National, che si correrà con un programma drammaticamente compresso tra il 16 maggio e il 5 settembre.

Il 2020 del motocross a stelle e strisce segnerà dunque il ritorno una tantum al pre-1998, anno in cui l’AMA decise di porre fine all’alternanza di gare outdoor e indoor dividendo nettamente i calendari di National e Supercross, con le gare negli stadi tra gennaio e maggio e quelle sui circuiti tradizionali da maggio a settembre.

Immagine copertina: supercrosslive.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci