Supercross e National: ancora qualche dubbio prima di ripartire

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Come vi avevamo anticipato, la stagione del Supercross dovrebbe riprendere il prossimo 15 maggio (come confermato da Cooper Webb su Instagram). Le incognite legate al Covid-19 negli USA, però, stanno modificando di giorno in giorno l’eventuale ripartenza del campionato.

I sette round che rimangono dovrebbero disputarsi a Glendale, in Arizona, ma altre location come Houston o Las Vegas si sarebbero candidate per ospitare le gare. Inoltre i criteri di sicurezza su come accedere allo stadio sono in corso di aggiornamento. Le notizie che arrivano dagli USA parlano di un massimo di 1000 persone all’interno della struttura, distanziamento sociale con guanti e mascherine, controllo della febbre costante e 40 piloti totali (tra 450 e le due 250) per partecipare alle gare. Se questo ultimo dato dovesse essere confermato per i privati sarebbe un ulteriore duro colpo, con il rischio concreto di non rivedere molti piloti in pista nei prossimi mesi a causa delle condizioni economiche.

Diverse anche le modifiche che riguardano il National, che chiaramente sono strettamente legate al Supercross. Originariamente, il programma era quello di iniziare a Hangtown il 19 maggio ma il primo round è stato cancellato diverso tempo fa, così come quello del 13 giugno in Florida. Ora la nuova data è quella del 4 Luglio a Red Bud, con la stagione che terminerebbe a ottobre mettendo in discussione anche la partecipazione degli USA al Nazioni e la stessa offseason dei piloti.

Vi terremo aggiornati su quello che succederà nei prossimi giorni.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Supercross e National: ancora qualche dubbio prima di ripartire 2
Andrea Ettori
Vivo a Mirandola, e sono un grande appassionato di sport. Jenson Button è il mio idolo, e il Milan la mia squadra del cuore. Sono una persona positiva, e vedo sempre il bicchiere mezzo pieno in ogni situazione. #StayPositive #ForzaEmilia

ALTRI DALL'AUTORE