Supercross | Diramato il calendario 2022, stadi di nuovo a piena capienza

CONDIVIDI

Il calendario tornerà ad avere sembianze pre-pandemiche e gli appassionati affolleranno le sedi di gara


A dieci giorni dalla comunicazione ufficiale del ritorno del Supercross ad Anaheim per l’apertura del campionato 2022, Feld Entertainment ha rilasciato il calendario completo della prossima stagione del campionato indoor di motocross, che tornerà ad essere a trazione totalmente statunitense dopo la cessazione dell’accordo con la FIM.

Un calendario che sa di assoluta normalità. Si disputeranno 17 gare in 13 Stati differenti e soprattutto le sedi di gara potranno ospitare il pubblico a piena capienza dopo il grande vuoto di Salt Lake City 2020 e una stagione 2021 a ranghi ridotti. Le formule dei double e triple header verranno infine a decadere, poiché tutte le gare si disputeranno di sabato come da tradizione.

La data da segnare col cerchiolino rosso è quella dell’8 gennaio, quando l’Angel Stadium di Anaheim ospiterà la prima finalissima di uno dei campionati più spettacolari del mondo. Questo evento segnerà anche il ritorno trionfale del Supercross in California, dopo una stagione di lontananza: l’ultima gara dell’ex mondiale indoor in uno degli Stati più importanti per la categoria risale a San Diego 2020.

Seguirà dunque una lunga schiera di ritorni. Il secondo appuntamento si svolgerà ad Oakland, poi San Diego prima del ritorno ad Anaheim. Il mese di febbraio si apre con la trasferta di Glendale in Arizona, prima della quinta e ultima gara californiana di Anaheim #3. Il Supercross tornerà quindi a correre tre round nella città alle porte di Los Angeles dopo sette anni.

Il settimo evento, quello del 19 febbraio, segna l’inizio dello spostamento verso la Costa Est: si gareggia a Minneapolis nel Minnesota. La prima location della serie 2021 ad essere stata protagonista anche nel 2020 arriva solamente all’ottavo round ed è quella di Arlington, Texas.

Giungerà poi il momento della storica trasferta di Daytona, che chiuderà il “girone d’andata” del campionato. Ci si sposterà quindi a Detroit e ad Indianapolis prima del 12° round che sarà uno dei più simbolici, quello di Seattle: la gara del Centurylink Field è stata infatti la prima ad essere ufficialmente cancellata a causa della pandemia, il 12 marzo 2020.

Dopo la pausa pasquale si riprenderà con una location al ritorno in calendario dal periodo pre-Covid, quella di Saint Louis, dove non si corre dal 2018. Atlanta ospiterà la gara #14 dopo il successo del nuovo evento all’interno del circuito della Nascar, quindi sarà la volta di Foxborough (anche in questo caso, ultima edizione nel 2018) e Denver prima della finalissima di Salt Lake City.

Ad uscire è dunque Orlando, mentre Las Vegas sarà per la prima volta esclusa da un calendario “normale” dal 1996.

Ecco la schedule riepilogativa:

Supercross | Diramato il calendario 2022, stadi di nuovo a piena capienza

Immagine copertina: supercrosslive.com

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI