Supercross di Parigi 2022: Tomac si impone nella prima serata, ma Roczen impressiona

di Federico Benedusi @federicob95
12 Novembre 2022 - 23:47

Due finali su tre vanno al campione statunitense, ma alle sue spalle c’è un Roczen in forma smagliante; in SX2 il mattatore è Blose

La prima serata del Supercross di Parigi 2022 ha visto trionfare il solito, strepitoso Eli Tomac. Il campione statunitense ha conquistato la vittoria nella prima sprint e nella finalissima, ma alle sue spalle è tornata a brillare la stella di un Ken Roczen in forma come non lo si vedeva da tanto tempo.

Dopo il miglior tempo in una Superpole che ormai è diventata marchio di fabbrica, memore di quanto fatto nei due appuntamenti del World SX, Roczen ha concluso la prima sprint solo al terzo posto ma nella seconda ha dato il meglio di sé vincendo con uno strepitoso sorpasso ai danni di Tomac. Il pilota tedesco si è rivelato di gran lunga il più efficace nell’unica sezione di whoops del tracciato parigino, svettando proprio in quel punto su un Tomac che comunque ha mostrato velocità e solidità in generale.

Spettacolare anche la finale, che ha visto Tomac autore del terzo holeshot in tre gare con Roczen addirittura settimo nelle prime curve. Sorpasso dopo sorpasso, la Honda #94 preparata da Genuine Racing ha risalito tutta la classifica arrivando alle calcagna della Yamaha #3 negli ultimi due giri. Il pilota del Colorado ha incassato la vittoria assoluta del sabato e si è messo in buona posizione per conquistare per la seconda volta il titolo di King of Paris, ma domani dovrà difendere appena due lunghezze sul suo storico avversario.

Supercross di Parigi 2022: Tomac si impone nella prima serata, ma Roczen impressiona

Terzo posto ex-aequo per Justin Brayton e Cooper Webb, protagonisti di una serata agli antipodi. Bene il pilota dell’Iowa, riuscito anche a precedere Roczen nella prima sprint salvo poi incappare in una caduta al via della seconda (settimo), decisamente meno competitivo il due volte campione del mondo, in carenza di ritmo e probabilmente anche di condizione fisica. Il pilota KTM si è piazzato quinto, terzo e nuovamente quinto, preceduto proprio da Brayton nella finale.

Prima serata non memorabile nemmeno per Marvin Musquin, su una KTM che tutto sommato ha mostrato le stesse lacune di sempre. Dopo il quarto posto della prima gara, il tre volte Re di Parigi è volato a terra in due occasioni nella seconda (decimo) prima di rifarsi in parte col terzo posto della finale. La classifica generale è piuttosto dura con il transalpino, addirittura sesto.

Davanti al due volte iridato motocross MX2 si è posizionato Cédric Soubeyras, nettamente il migliore tra i piloti “europei”. Le doti del francese nell’indoor sono ben note e dopo le positive ma altalenanti prestazioni mostrate nei due round del mondiale WSX ha portato a casa un sesto posto sia nella prima sprint che in finale e un quarto nella seconda sprint.

Nella classe SX2 il mattatore di serata è stato Chris Blose, che dopo essersi ritirato dalle scene americane a maggio ha trovato nuova linfa in sella alla Kawasaki del team Bud Racing con cui ha concluso terzo il mondiale Supercross di categoria. Tre vittorie in tre gare per il 34enne dell’Arizona, senza avversari capaci di impensierirlo seriamente.

Supercross di Parigi 2022: Tomac si impone nella prima serata, ma Roczen impressiona

Ci ha provato Yannis Irsuti, protagonista del campionato francese, secondo e terzo nelle due sprint ma in calo nella finale con un quinto posto. Davanti a lui nella generale si è posizionato Jace Owen, iscrittosi all’ultimo minuto con il team FR25 di Florent Richier e capace di piazzarsi in top 3 in tutte e tre le corse (3-2-2). Blose guida dunque la classifica del Prince of Paris con 60 punti (la 250cc è a punteggio e non a piazzamenti come la 450cc) contro i 49 di Owen e i 43 di Irsuti.

Quarto Matthew Moss (6-4-4) sulla seconda Kawasaki del team Bud Racing, quindi lo statunitense Cullin Park (5-8-3) sulla Honda preparata da Motoblouz. Delusioni di serata Thomas Do e Justin Starling, solo nono e 11° assoluti e senza particolari acuti a parte il quarto posto nella prima sprint del transalpino, finito addirittura per ritirarsi in finale.

Domani si replicherà il programma di questa serata, ma con una schedule pomeridiana che inizierà alle ore 15:00.

Classifica SX1:

Supercross di Parigi 2022: Tomac si impone nella prima serata, ma Roczen impressiona

Classifica SX2:

Supercross di Parigi 2022: Tomac si impone nella prima serata, ma Roczen impressiona

Immagine copertina: Supercross de Paris Facebook