Supercross | Cooper Webb completa la tripletta ad Arlington

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il leader del campionato firma il terzo successo alle porte di Dallas battendo in duello Ken Roczen


Ancora una volta il Supercross ha regalato uno spettacolo grandioso, aggiungendo un’altra pagina al periodo d’oro che sta attraversando in questo momento storico. Ad Arlington #3, 12° round del mondiale 2021, Cooper Webb si è aggiudicato la sesta vittoria stagionale nonché la quinta nelle ultime sei gare, battendo Ken Roczen in un main event infuocato.

Le premesse per una grande battaglia c’erano tutte. Roczen ha infatti battuto Webb nella batteria superandolo sul campo e lasciandolo poi in pasto al compagno di squadra Chase Sexton, che con una manovra al limite lo ha steso all’ultimo giro. I giochi mentali, tuttavia, anche questa volta non hanno funzionato.

Roczen ha comandato la finale dalla prima curva fino a quattro minuti dal termine quando Webb, trovando per l’ennesima volta energie extra nelle fasi conclusive, ha avuto di nuovo ragione del suo storico rivale. Il pilota Honda ha cercato di tenere il passo della KTM #2 ma alla fine non è riuscito nemmeno ad abbozzare un contrattacco. Con il suo 17° successo nella classe regina del Supercross, Webb si è portato a -1 proprio da Roczen.

Terzo gradino del podio per Eli Tomac, rimasto in scia ai due avversari fino ad un errore che gli è quasi costato anche la terza piazza. Atterrato con una traiettoria sbagliata dal salto d’arrivo, il campione in carica ha rischiato di cadere cedendo momentaneamente la posizione a Justin Barcia, poi riscavalcato. Ottimo risultato anche per il pilota Gas Gas, protagonista di un’altra serata molto competitiva.

Più distanti tutti gli altri. Jason Anderson ha concluso quinto ma è rimasto lontano dalla zona podio che tanto ambisce, Malcolm Stewart è tornato ad essere il riferimento delle Yamaha al sesto posto mentre i suoi compagni Dylan Ferrandis e Aaron Plessinger hanno portato a casa il settimo e il nono posto. Ottava la KTM satellite di Joey Savatgy, decimo Dean Wilson sulla seconda Husqvarna.

Dopo l’episodio della heat, Chase Sexton non ha concluso il main event per una caduta nella zona sabbiosa che tanto ha ricordato quella dell’infortunio di Houston #2. Il pilota Honda è rimasto a terra dolorante per qualche secondo. Stop anche per Marvin Musquin, ritiratosi dopo pochi minuti per un problema alla mano destra.

Webb si è così portato a +15 su Roczen, che nel nuovo scenario di Atlanta dovrà cercare di invertire la tendenza per potersi giocare ancora le sue carte a Salt Lake City.

Successo senza appello per Justin Cooper nella 250cc Costa Ovest. Il pilota Yamaha è riuscito finalmente a concretizzare la sua competitività anche in gara, dominando heat e finale dopo la quinta pole position consecutiva. Seconda piazza per Cameron McAdoo, unico pilota in grado di reggere (anche se solo in parte) il passo di Cooper.

Il terzo posto sembrava ormai cosa fatta per Hunter Lawrence, ma nelle fasi finali del main event l’australiano della Honda si è reso protagonista di una spettacolare e pericolosa uscita di pista, finendo contro le reti di protezione. Il più grande dei due fratelli d’Australia si è dunque dovuto accontentare della quinta posizione, preceduto da Seth Hammaker e Jalek Swoll.

Dopo appena una gara, Lawrence ha immediatamente perduto la tabella rossa a vantaggio di Cooper. La classifica resta tuttavia serratissima, con l’alfiere Yamaha a quota 108 punti contro i 106 di McAdoo e i 102 dello stesso Lawrence.

Ora il Supercross è atteso da ben due weekend di pausa. Il prossimo appuntamento è per il 10 aprile, ad Atlanta. Non si gareggerà tuttavia al Mercedes-Benz Stadium come successo negli ultimi tre anni, bensì ci si sposterà nell’infield dell’Atlanta Motor Speedway, storico campo di gara della Nascar. Con tre gare su tracciati di ispirazione “daytoniana” Roczen e Tomac potranno disporre di un piccolo vantaggio rispetto a Webb, ma dovranno essere davvero perfetti contro un pilota che in questo momento sembra inarrestabile.

Immagine: supercrosslive.com

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE