SSP600 | GP Teruel: Locatelli eguaglia Sofuoglu e Laverty, De Rosa secondo con la MV

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il ventitreenne di Alzano domina in solitaria ancora una volta, De Rosa con un altro bel secondo posto. Cluzel è terzo, lontane le Kawasaki Puccetti.


Andrea Locatelli, nell’ottava gara del campionato e la prima del Gran Premio di Teruel ad Aragón, si è imposto nuovamente ottenendo il suo ottavo successo consecutivo. Un risultato che lo pone come il terzo pilota a ottenere un tale numero di successi in una singola annata di Supersport, al pari di Kenan Sofuoğlu e Eugene Laverty, ma si tratta di un record destinato a essere battuto dal #55 di questo passo.

Doppietta per l’Italia, con Raffaele De Rosa in seconda posizione con la sua MV Agusta. Si tratta del miglior risultato stagionale per il napoletano, ma è anche la maniera migliore per il team MV di festeggiare il ritorno della Casa madre in forma pienamente ufficiale a partire dal prossimo anno. De Rosa è riuscito a superare Jules Cluzel (terzo) a otto giri dalla fine, ma senza la possibilità di avvicinare il connazionale.

LA CRONACA

Prima della partenza, la Direzione Gara comunica come Jules Cluzel e Lucas Mahias siano stati penalizzati a seguito degli eventi della Superpole, coi due francesi che non hanno rallentato in regime di bandiere gialle durante il loro giro lanciato. Entrambi hanno perso il loro ultimo tempo, ma mentre Mahias non ha comunque perso posizioni, il #16 del team GRT ne ha cedute due a favore di Viñales e De Rosa.

Al via è lo spagnolo a partire meglio di tutti girando per primo in curva 1, ma Locatelli incrocia la traiettoria del #32 portandosi immediatamente al comando davanti a lui e a Cluzel. De Rosa perde un paio di posizioni allo start, mentre all’inizio del secondo giro Cluzel si sbarazza del cugino di Maverick per andare alla caccia di Locatelli. Mahias è quarto in questa fase.

Il francese della Kawasaki e il napoletano della MV si riagganciano al terzetto davanti a loro, quando al quarto giro Viñales scivola alla chicane 13-14 cedendo la terza posizione all’ex-campione del mondo. Il ritiro di Viñales apre un gap importante tra Cluzel (che cerca di tenere a freno la corsa di Locatelli) e Mahias, che invece viene sorpassato in curva 1 dal #3. Nello stesso giro cade Can Öncü, mentre era in corsa per la top ten.

Come già successo nelle scorse gare, la resistenza di Cluzel viene presto piegata e Locatelli mette tra lui e l’avversario oltre due secondi di gap. Il francese diventa quindi vulnerabile anche all’attacco di De Rosa, che a dieci tornate dalla fine è vicino al #16. Due giri più tardi arriva l’attacco, con De Rosa che esce bene dall’ultima curva e sorpassa “Julo” alla 1. Si segnala inoltre l’ottima sesta posizione di Manuel González, così come la top ten di Hendra Pratama su Yamaha.

A parte l’avvicinamento di Sebestyen sul campione in carica della Supersport 300, l’azione in pista è poca e Andrea Locatelli può andare a vincere nuovamente, con i suoi meccanici che gli espongono il cartello “8” per segnalargli l’ottavo successo nella categoria. De Rosa è secondo e regala all’Italia una bella doppietta, mentre Cluzel è terzo e consolida la sua seconda posizione in campionato. Quarto Mahias che resiste al recupero di Öttl nel finale, mentre González è sesto in volata sull’ungherese.

Nella classifica piloti il vantaggio di “Loca” ammonta a 54 punti adesso, più di un round di vantaggio sul francese Cluzel. Ancora sotto i cento punti Lucas Mahias (a quota 99 e staccato di 101 lunghezze da Locatelli), con De Rosa quarto in riavvicinamento e già davanti Philipp Öttl.

Ecco i risultati di gara-1 e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: Twitter / Yamaha Racing

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SSP600 | GP Teruel: Locatelli eguaglia Sofuoglu e Laverty, De Rosa secondo con la MV 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE