SSP600 | GP Portogallo: Poker di Andrea Locatelli, solo sesto Cluzel

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

“Julo” cade mentre era secondo vicino all’italiano, però limita i danni, De Rosa secondo italiano a podio con la MV. Mahias secondo su Kawasaki.


Non siamo nemmeno a metà del campionato delle 600 ma il mondiale pare esser già prenotato con largo anticipo. Andrea Locatelli, dopo la terza pole position consecutiva, ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva di inizio 2020, con oltre otto secondi di vantaggio su Lucas Mahias, secondo classificato. Per il #55 è bottino pieno in classifica con 100 punti tondi tondi, mentre per il francese del team Puccetti è il miglior risultato stagionale.

Al terzo posto è giunto Raffaele De Rosa, che ha battuto in volata il duo Yamaha Corentin Perolari-Isaac Viñales. Dopo una rimonta da centro gruppo, il pilota della MV Agusta è riuscito a recuperare il terreno perso dal francese e dallo spagnolo, andando poi a prevalere in un bel confronto finale all’ultimo giro per ottenere il suo primo podio reale, dopo la squalifica di Phillip Island. Jules Cluzel è giunto sesto dopo quella che sembrava, fino a cinque giri dal termine, la sua miglior gara stagionale: è stato infatti in grado di tenere la coda della moto di Locatelli a lungo regalando quella che, fino a quel momento, era per distacco la miglior gara dell’anno. Ma una scivolata alla Torre Vip ha rovinato tutto, probabilmente anche la sua rincorsa al titolo.

LA CRONACA

L’inizio della gara è previsto per le 16:20, ma la direzione decide di attendere un’intera ora prima di cominciare con le procedure di partenza. Il ritardo è stato causato dalla mancanza dell’elicottero di soccorso, usato pochi minuti prima del via per portare Sandro Cortese all’ospedale più vicino, a causa della sua caduta in gara-1 della SBK. Cambiamenti anche in griglia, con Lucas Mahias penalizzato di due posizioni sullo schieramento per non aver rispettato le bandiere gialle durante la Superpole.

Al via le due Yamaha GMT94 in prima fila scattano meglio di Locatelli in pole position, relegandolo al terzo posto con Perolari davanti al caposquadra Cluzel. Le tre posizioni rimangono stabili fino alla fine del primo giro, quando Cluzel passa il comapagno ma entrambi vengono sverniciati dal “Loca”, che torna in testa. Quarta posizione per Mahias, mentre De Rosa su MV è partito bene ed è settimo.

In questa primo terzo di gara è davvero entusiasmante il primo confronto corpo a corpo tra Locatelli e Cluzel, con l’italiano superato alla 12 e che si rifà poi sul rettilineo, prima di andare lungo allo scollino e rimettersi dietro a Cluzel. Il francese guida la corsa per qualche giro, mentre alle loro spalle Mahias supera Perolari mettendosi al terzo posto. Anche Isaac Viñales fa lo stesso ed è quarto.

Al sesto giro Locatelli rompe gli indugi e risupera “Julo”, cercando di prenderlo in contropiede alzando il ritmo. La strategia riesce e da due decimi il distacco del #16 sale a mezzo secondo, a sette giri dalla fine si aggira invece intorno al secondo. I due stanno facendo un altro mestiere con Mahias terzo e staccatissimo, mentre la coppia Perolari-Viñales viene raggiunta da Raffaele De Rosa. Il napoletano compie un piccolo miracolo superando entrambi gli yamahisti in fondo al rettilineo principale, prendendosi il quarto posto.

Davanti, la questione per la vittoria non sembra finita, poiché Cluzel torna a soli sei decimi dall’avversario. Al tredicesimo giro però “Julo” cade alla curva Torre Vip, dando campo libero all’italiano; il pilota riesce a ripartire immediatamente, ma ha comunque perso ben quattro posizioni. La lotta tra De Rosa e Viñales, con Perolari più staccato, assume un’importanza nettamente diversa adesso.

All’ultimo giro, mentre Locatelli vince in scioltezza, il cugino di Maverick s’inventa una magia nella discesa che porta alla curva 11, superando l’italiano; dal curvone però Viñales non esce molto bene, permettendo a De Rosa di spalancare il gas più facilmente e di conquistare la terza posizione, davanti a Perolari. Cluzel chiude sesto davanti a Philipp Öttl.

La classifica piloti si sta riducendo a una contesa per il secondo posto, poiché il pilota Evan Bros. ha ora ben 30 punti di vantaggio su Cluzel, rimasto in seconda posizione, nonostante il secondo posto di Mahias che lo porta a soli otto punti dal connazionale. Il bel podio di De Rosa gli permette di risalire al sesto posto, a pari punti, 38, col secondo pilota di Puccetti.

Qui i risultati della gara del sabato e la classifica iridata.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SSP600 | GP Portogallo: Poker di Andrea Locatelli, solo sesto Cluzel 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE