SSP600 | GP Portogallo: Andrea Locatelli in pole position per la terza volta

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Locatelli inarrestabile, i francesi Cluzel, Mahias e Perolari lo seguono a distanza. De Rosa solo nono, dietro González.


A oggi, probabilmente nessuno sa cosa può fermare Andrea Locatelli in Supersport 600. Anche su una pista per lui abbastanza nuova come Portimão, l’ex-pilota della Moto2 ha conquistato la terza Superpole consecutiva dell’anno, per la gioia anche del team Evan Bros. che si sta dimostrando sempre più incontrastato.

I suoi principali avversari hanno cercato di opporsi al dominio dell’italiano, ma anche stavolta senza successo. Jules Cluzel conquista la piazza d’onore sullo schieramento a due decimi dall’1:44.627 di Locatelli, forse con l’occasione più ghiotta dell’anno di stargli davanti. Conclude la prima fila la Kawasaki Puccetti di Lucas Mahias, a pochi millesimi dal connazionale.

Non c’è due senza tre quando si parla di francesi, e difatti al quarto posto troviamo Corentin Perolari sulla seconda R6 di GMT94. Il francese, pur rimanendo ancora lontano dalle prestazioni del compagno Cluzel, pare stia migliorando gradualmente ed è stato capace anche di tenersi dietro Isaac Viñales e Philipp Öttl.

Terza fila composta da Soomer, González e De Rosa, sulla prima MV. Anche in questa pista la tre cilindri varesina non sta soddisfando le aspettative, tanto che Federico Fuligni è solo 15°. Chiude la top ten Odendaal, con la moto del team Ten Kate.

La prima gara inizierà quest’oggi alle 15:20 circa, perciò vedremo se il “Loca” manterrà la sua imbattibilità in questo weekend.

Qui i risultati della sessione e la griglia di partenza.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SSP600 | GP Portogallo: Andrea Locatelli in pole position per la terza volta 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE