SSP600 | GP Francia: Mahias vince davanti al pubblico di casa, Locatelli cade

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il francese del team Puccetti torna a vincere davanti al pubblico di casa, Smith e Soomer completano il podio. Tanti i ritiri, tra cui Locatelli (out sin dal giro di ricognizione). Giornata no per gli italiani.


Il meteo francese non sembra voler dar tregua nemmeno ai piloti della SSP600, ma nonostante ciò il poco pubblico presente in tracciato può dirsi contento. A vincere la seconda manche della categoria intermedia è stato Lucas Mahias, al suo primo successo stagionale e al primo da quasi un anno, ovvero dal Gran Premio del Qatar 2019 corso a Losail. E’ anche il primo successo non-Yamaha in Supersport quest’anno, che permette all’ex-campione di essere il terzo vincitore di questo 2020 dominato dai colori Evan Bros.

Il team ravennate ha dovuto far fronte al primo sbaglio importante del proprio pilota e campione, Andrea Locatelli: dopo lo splendido, ennesimo successo in questa stagione 2020, il “Loka” ha commesso un errore da principianti cadendo nel giro di ricognizione antecedente alla partenza, dovendosi ritirare seduta stante. A completare il podio sono quindi stati Kyle Smith e Hannes Soomer.

LA CRONACA

Il primo colpo di scena di gara-2 lo si ha addirittura prima del semaforo verde: Locatelli, in uscita dalla seconda curva della chicane Imola, perde il posteriore e finisce a terra. L’italiano è illeso ma, nonostante sia in grado di ripartire, la moto è troppo danneggiata sulla fiancata sinistra per poter gareggiare. Perciò, sullo schieramento, la quarta casella rimane vuota.

Allo scatto Mahias sfrutta al meglio una partenza fulminea e si porta in prima posizione mettendo subito dei metri su Kyle Smith, secondo dalla pole position. Questo duo dimostra di avere una gran confidenza sin da subito, seguito da Raffaele De Rosa che sorpassa Manuel González alla 3. La lotta tra lo spagnolo e il napoletano prosegue per diversi giri, mentre dalle retrovie è scattato  benissimo Can Öncü, già in top ten dopo i primi due passaggi.

Mentre Mahias davanti fugge in solitaria, Öncü continua la sua rimonta forsennata puntando anche alle Yamaha davanti a sé. Dopo meno di quattro giri, il fratello di Deniz ha già passato Karel Hanika per la sesta posizione, con una staccata totalmente di traverso al tornantino Adelaide (nonostante il bagnato). Il ritmo del pilota del Turkish Racing Team è eguagliato solo da Mahias, tutti gli altri girano due secondi più lento.

Va forte anche Odendaal in questa primissima fase, ma ben presto il sudafricano perde ritmo nei confronti degli avversari, col gruppetto De Rosa-González-Öncü al suo inseguimento. E’ sempre Can a essere il pilota all’attacco, e in breve sorpassa tutto il terzetto portandosi così in terza posizione; nel caso del sorpasso su Odendaal, il turco approfitta di una perdita del posteriore del sudafricano per poi attaccarlo alla chicane Imola. Si registrano le cadute di Perolari e Sebestyen intanto.

Nella seconda parte di gara è in spolvero anche Hannes Soomer, che sorpassa il compagno di marca Hanika per l’ottava posizione. I due gruppi, in lotta per il quarto e il settimo posto, ben presto si riuniscono, con Öttl ultimo dei piloti in lotta in 12a posizione. L’estone intanto passa all’attacco anche del duo italiano De Rosa-Manfredi, superandoli entrambi in un colpo solo (con il pilota MV anche costretto ad andar largo nella via di fuga della Imola).

Con De Rosa in calo, la lotta si restringe alle tre Yamaha, con Soomer che passa sia Odendaal che Manfredi per ottenere la quarta posizione. La gara del napoletano, tra l’altro, finisce a sei giri dalla fine alla 2, mentre due passaggi più tardi scivolano il suo compagno Fuligni ma soprattutto Can Öncü, al Complexe du Lycée. Il pilota riesce a ripartire ma in decima posizione, ben distanziato dal terzetto in lotta per la settima piazza adesso (composto da Webb, Okubo e González).

Mahias continua invece a dominare fino al raggiungimento della bandiera a scacchi, che decreta un suo nuovo successo davanti al pubblico di casa. Smith, secondo in solitaria, e Soomer, terzo dopo la rimonta, chiudono il podio davanti a Odendaal e Hanika, già distanziati oltre trenta secondi dal francese. Nelle curve finali è scivolato anche Manfredi, mentre per la battaglia per il sesto posto prevale González nelle ultime due curve, con Öncü che lo segue in settima posizione dopo esser passato addirittura sul cordolo della chicane finale per compiere il sorpasso su Webb.

Qui i risultati del Gran Premio e la classifica iridata.

Fonte immagine: worldsbk.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SSP600 | GP Francia: Mahias vince davanti al pubblico di casa, Locatelli cade 1
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE