SSP600 | GP Aragón: settebello di Andrea Locatelli, due italiani sul podio

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Locatelli ottiene la settima vittoria su sette gare, Cluzel ancora secondo davanti a Raffaele De Rosa. Mahias quarto in scia ai due, ritiro per Axel Bassani.


Oramai le gare della Supersport 600 sembrano avere l’esito totalmente scontato sin dall’inizio del weekend. Per Andrea Locatelli, pilota del team Bardahl Evan Bros., è giunta la settima vittoria consecutiva su sette appuntamenti disputati, anche questa volta dopo una gara di dominio incontrastato. Stavolta, anziché Jules Cluzel, è stato Lucas Mahias a provare a mettergli i bastoni fra le ruote nelle prime fasi, ma anche il pilota Kawasaki della squadra Puccetti alla fine ha dovuto desistere.

Per Mahias, la parte finale del Gran Premio è stata un calvario, con il francese che ha perso un podio che in realtà avrebbe meritato in fin dei conti. A occupare gli ultimi due gradini sono stati invece Jules Cluzel e Raffaele De Rosa: per il primo, questo ennesimo secondo posto sa di magra consolazione, per una caccia al titolo praticamente già finita nei confronti dell’italiano; sarà molto più contento il napoletano, con questo secondo arrivo a podio dopo quello in gara-1 a Portimão. Solo 12° Federico Fuligni sulla seconda MV.

LA CRONACA

Alla partenza scatta bene Mahias dalla prima fila e, alla prima curva, non si disturba a effettuare un block-pass su Locatelli. L’italiano però non si fa sorprendere e tre curve dopo, nel cambio di direzione in salita, risorpassa il pilota Kawasaki per tornare al comando. Dietro di loro Öttl passa Cluzel, mentre dietro di loro cadono Soomer e Bassani, senza nemmeno terminare il primo giro. “Julo”, nel frattempo, si rifà subito sul rettilineo più lungo della pista, passando il tedesco e rimettendosi alle spalle del connazionale.

La Kawasaki si conferma ben più lenta della Yamaha sul dritto e, nonostante Mahias sia perfettamente in scia a Locatelli, la Kawasaki ZX6-R non guadagna nulla. Dal quarto giro, il “Loca” decide di non scherzare più e i suoi tempi calano drasticamente; Mahias prova a tenere la coda dell’italiano per qualche giro, ma alla fine comincerà a perdere terreno inesorabilmente.

Alle spalle dei primi quattro c’è Isaac Viñales, ma a dieci giri dalla fine l’iberico viene superato da De Rosa. Il ritmo del napoletano è molto buono e gli permette di tornare sotto alla Kawasaki di Öttl, mentre Corentin Perolari risale in settima posizione, al comando del secondo gruppo degli inseguitori.

A sei giri dalla fine, Cluzel passa il rivale Mahias e si mette al secondo posto, seppure con quasi tre secondi di ritardo dal leader. I due francesi cominciano a fare anche un leggero gap sulla coppia alle loro spalle, quando a tre giri dalla fine De Rosa riesce finalmente a passare la seconda Kawasaki, approfittando di una migliore uscita dall’ultimo curvone. Il pilota MV Agusta è autore di un terz’ultimo giro da ricordare, che gli permette di riavvicinarsi immediatamente a Mahias, e di passarlo addirittura sul rettifilo principale.

L’aggancio a Cluzel si fa invece più difficile per l’ultimo giro, con il francese che può godere di sei decimi di gap. Alla fine, nonostante un gran giro di De Rosa, sarà lo yamahista a terminare secondo, mentre davanti Locatelli festeggia la sua settima vittoria consecutiva. La coppia Kawasaki Puccetti giunge quarta e quinta, seguita da Viñales, Perolari, Odendaal (questi due protagonisti di un bel duello nel giro finale), Webb e González. Solo 13° Can Öncü.

La classifica iridata vede il pilota del team Evan Bros. in testa in solitaria con 45 punti di margine. Cluzel continua a fare il possibile per tenere a bada la fuga dell’italiano, e difatti ha, a sua volta, 56 punti di margine sul connazionale Mahias. Perolari scende al quinto posto a favore dell’altro pilota Kawasaki, con adesso anche De Rosa che gli fiata sul collo (72 punti contro 71).

Ecco i risultati di gara-2 e la classifica aggiornata.

Fonte immagine: Twitter / Yamaha Racing

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

SSP600 | GP Aragón: settebello di Andrea Locatelli, due italiani sul podio 2
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

ALTRI DALL'AUTORE