SSP300 | GP Portogallo 2022, Gara 1: prima vittoria in carriera per Dirk Geiger. Álvaro Diaz è campione del mondo

di Alyoska Costantino @AlyxF1
8 Ottobre 2022 - 19:06

Dopo l’incidente di stamattina di Steeman, Diaz conquista già prima del via la corona. Sul podio De Cancellis e Maier.


La lotta per il campionato del mondo 2022 della SSP300 era già terminata questa mattina dopo gli eventi capitati nei primi tre giri di Gara 1 a Portimão, ma Álvaro Diaz e la squadra Arco Motor University hanno comunque voluto attendere l’esito della prima manche del GP Portogallo 2022 prima di celebrare la conquista del mondiale. 

Mentre Dirk Geiger è andato a vincere con merito questa corsa, grazie ad uno strattone finale cruciale, Diaz è rimasto fuori dai guai accontentandosi della settima posizione (sesta al traguardo, toltagli per aver oltrepassato i limiti della pista) e godendosi il primo titolo nella 300, tra l’altro al debutto assoluto. 

Sul podio sono salito Hugo De Cancellis ed Humberto Maier. Il primo è stato capace di rimontare dopo le pessime qualifiche, il secondo ha approfittato della penalizzazione di Iñigo Iglesias per agguantare il primo piazzamento nel terzetto di testa dell’anno. 

LA CRONACA

SSP300 | GP Portogallo 2022, Gara 1: prima vittoria in carriera per Dirk Geiger. Álvaro Diaz è campione del mondo

Come per SBK e SSP, anche la gara della SSP300 viene accorciata di qualche giro, scendendo ad otto. L’assenza di Steeman dalla griglia di partenza, ancora in ospedale dopo il contatto con Perez González di stamani, di fatto consegna a priori il titolo ad Álvaro Diaz. 

Alla partenza Geiger e Diaz mantengono le posizioni con Gennai e Sabatucci a contendersi la terza piazza, mentre dalla quinta fila scatta bene Hugo De Cancellis che si ritrova già in top ten. Mentre c’è ressa per la lotta dalla terza piazza in giù, Geiger e Diaz prendono subito margine e fanno ritmo. 

Il lungo rettilineo dell’autodromo permette un ricongiungimento facile per il resto del gruppo e le posizioni non fanno altro che mescolarsi. In lotta c’è anche Matteo Vannucci, che al terzo giro prende il comando e tenta a sua volta uno strappo, fallendo però. 

Quello decisivo, per opera di Geiger, giunge a metà gara per mano di Geiger, proprio mentre Sabatucci, Ieraci ed Alberto finiscono a terra in una carambola causata dal primo alla curva Lagos. De Cancellis, secondo, non riesce a tenere il ritmo del tedesco e a tentare quindi il riaggancio è il nuovo campione del mondo. 

Diaz per due passaggi tenta, senza il disturbo di chi gli sta dietro, a riprendere la scia del poleman, ma all’inizio dell’ultimo giro viene definitivamente risucchiato e relegato al quinto posto. La lotta per la piazza d’onore si fa tosta e gli spazi sono ridotti, con Humberto Maier che mantiene la seconda posizione fino all’inizio dell’ultimo settore, mentre sul rettilineo principale De Cancellis riesce ad avere la meglio sulla coppia Yamaha. 

Dirk Geiger va invece a vincere indisturbato la sua prima gara in carriera davanti al francese di Prodina Racing e ad Iglesias, il quale però viene retrocesso d’ufficio di una posizione per essere andato oltre i limiti della pista alla Samsung. 

Come lui, anche Diaz viene retrocesso, ma il settimo posto gli è comunque più che sufficiente per gioire del suo primo campionato del mondo vinto. I suoi 239 punti ottenuti sono più che sufficienti per laurearsi campione e festeggiare con delle canotte a tema insieme alla squadra Arco, mentre Marc García non ha ottenuto punti nemmeno oggi e non ha guadagnato nulla sull’assente Steeman. 

Qui i risultati della gara e la classifica per la SSP300. 

Fonte immagine: worldsbk.com, Twitter / Dirk Geiger