SSP | Niki Tuuli scelto come compagno di Truelove in Triumph Dynavolt, line-up 2023 completamente rinnovata

SupersportSSP
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
9 Dicembre 2022 - 16:15
Home  »  SupersportSSP

A sorpresa, l’ex-pilota MV Agusta è stato scelto come nuova punta di Triumph Dynavollt per il 2023.


Dopo l’annuncio dell’arrivo di Harry Truelove in Triumph Dynavolt per la stagione 2023 della SSP, in moltissimi davano per scontato che sarebbe stato Stefano Manzi ad affiancare il debuttante proveniente dalla Supersport inglese, dopo l’ottima stagione realizzata con tanto di prima vittoria per il marchio di Hinckley nel mondiale grazie al modello Street Triple S schierato da quest’anno.

Invece, contro ogni pronostico, il team Dynavolt ha cambiato le carte in tavola rinnovando totalmente la line-up. Ad affiancare Truelove sarà nientemeno che Niki Tuuli, anche lui tornato alla vittoria nel 2022 con la MV Agusta F3 800, seppur dopo una stagione costellata di sfortune e difficoltà, su tutte l’infortunio all’Estoril che ha costretto il finlandese a saltare cinque gare.

Dopo il ben servito datogli dalla Casa varesina, Tuuli ha trovato spazio tra le fila di Simon Buckmaster e di PTR Racing. Queste le parole dell’ex-pilota Moto2: “Sono davvero, davvero contento di poter continuare nel campionato mondiale. Penso di poter dare ancora molto più di quanto abbia dato fino a questo momento. Sono davvero interessato e super felice di unirmi a questo nuovo progetto con Triumph. Penso abbiano dimostrato del potenziale davvero buono quest’anno, anche se è stata la loro prima annata hanno ottenuto un risultato davvero incredibile e penso che ciò dica molto riguardo a quello che il team può fare e cosa la moto sia in grado di realizzare. Non vedo l’ora di iniziare l’anno sulla nuova moto. Mi sento davvero bene e rilassato quando penso al prossimo anno. Sono felice di poter rimanere su una moto a tre cilindri, penso che si sposi molto bene col mio stile di guida. Perciò mi aspetto di compiere un lavoro davvero buono, penso sia realistico affermarlo. Termino mandando un grosso ringraziamento a Simon e a Triumph Dynavolt, a tutti i miei sponsor e al mio gruppo per avermi aiutato molto e per avermi fornito questa chance, dunque non vedo l’ora di cominciare l’anno e di realizzare il miglior lavoro possibile”.

Buckmaster ha accolto Tuuli così: “E’ bello poter riportare Niki Tuuli nel team, ha guidato per noi nel 2018 e poi ha avuto la possibilità di guidare la Moto2 quando ai tempi vi era l’opzione del GP di Finlandia e lui era un giovane pilota finnico. Ciò non ha funzionato bene per lui ed il GP non si è disputato. E’ tornato nel mondiale Supersport e ci ha messo del tempo a tornare ai suoi livelli. Ha saltato alcuni round lo scorso anno per un infortunio nel quale ha perso delle dita, ma è tornato ed è sembrato in buona forma. E’ bello poterlo riavere nel team, penso che compirà un lavoro davvero ottimo e tutti noi ci conosciamo bene, perciò dovremmo riuscirci in fretta. Passando da una moto tre cilindri ad un’altra, l’adattamento alla Triumph Dynavolt 765 RS Street Triple dovrebbe essere piuttosto veloce e ciò è un bene poiché non abbiamo molto tempo per i test. Dunque diamo il benvenuto a Niki nel team e nella famiglia Triumph in vista della sfida iridata nel mondiale Supersport. Non vediamo l’ora di cominciare i test, vedremo ciò che potremo fare”.

A questo punto viene invece il dubbio su quale sarà il destino di Stefano Manzi: dopo l’ottimo 2022, essere escluso dalla griglia 2023 della SSP sarebbe una grossa beffa per il #62, il quale però ha ancora tempo per trovare una sella altrettanto competitiva.

Fonte immagine: ptrracing.co.uk

I Commenti sono chiusi.