SSP | Marcel Schrötter nuovo pilota MV Agusta per il 2023 al posto di Tuuli, confermato Bahattin Sofuoğlu

di Alyoska Costantino @AlyxF1
8 Ottobre 2022 - 16:22

Smentite le voci si un passaggio diretto in SBK del tedesco, Schrötter-Sofuoğlu la nuova coppia scelta da Andrea Quadranti per l’anno prossimo.


Tra i tanti movimenti di mercato del paddock Superbike e delle categorie annesse, in SSP la MV Agusta era rimasta un po’ al palo, forse con l’idea iniziale di proseguire con la line-up attuale ancora per il 2023. Invece, è di oggi la notizia del debutto di Marcel Schrötter nel Reparto Corse varesino, come nuovo compagno di Bahattin Sofuoğlu e sostituto di Niki Tuuli.

I rumor più in voga del periodo ipotizzavano sì il passaggio del ventinovenne di Vilgertshofen nel paddock delle derivate di serie, ma direttamente nella massima categoria e con la squadra Honda Moriwaki MIE. Questo piano è però cambiato e l’attuale pilota Intact GP passerà alla compagine italiana gestita da Andrea Quadranti.

Dopo ben dieci anni passati in Moto2, Schrötter lascia quindi il Motomondiale con cinque podi all’attivo (il miglior risultato un secondo posto in Texas nel 2019) e tre pole position. Il tedesco si aggiunge alla lunga lista di nomi che hanno deciso di rilanciarsi nella Supersport di nuova generazione, alla guida tra l’altro della F3 800 debuttata quest’anno.

Queste le parole del pilota: “Prima di tutto voglio ringraziare Andrea e MV Agusta per la loro fiducia nei miei confronti e per avermi dato questa opportunità. Non vedo davvero l’ora di iniziare questo nuovo capitolo della mia carriera e sono impaziente di iniziare a lavorare con MV e il nuovo Team. Sono molto entusiasta di far parte della storia di MV Agusta e voglio scrivere la storia con MV Agusta! Ci vediamo presto!”

Ecco come Quadranti ha invece accolto il suo nuovo pilota: “Siamo lieti di aver raggiunto questo accordo con Marcel. È un pilota molto esperto che da tempo seguiamo con il nostro partner Matica. Credo sia il pilota giusto per la nostra realtà. Potrà contare sull’esperienza acquisita in Moto2 per aiutare il team a crescere sia tecnicamente che in termini di risultati. Non vediamo l’ora di affrontare il nostro primo test e di iniziare a lavorare per essere competitivi dalla prima gara!”

Bahattin Sofuoğlu, dal canto suo, svolgerà anche per la prossima stagione le sole gare previste dalla WorldSSP Challenge, ovvero l’ex-campionato europeo. Sul destino di Tuuli e sulla sua permanenza in SSP ancora non vi sono notizie.

Fonte immagine: intactgp.de